Le morti celebri del 2017: da David Rockefeller a Paolo Villaggio, Riina e Biagiotti


personaggi morti nel 2017

Sono diversi i nomi eccellenti che sono morti nell’anno 2017, stiamo parlando di personaggi noti nel mondo dello spettacolo, di filosofi, di vip e di altre persone famose nel mondo. Dal 9 gennaio sino al 6 dicembre sono state registrate tante scomparse: da Paolo Villaggio a Squitieri, Toto Riina, Chuck Berry e Biagiotti. Era il 13 febbraio quando moriva Kim Jong-nam. Si tratta sicuramente di una di quelle scomparse che risulta ancora avvolta nel mistero. Stiamo parlando del fratellastro del dittatore nordcoreano Kim Jong-un. L’uomo è stato ucciso con del veleno da due donne nell’aeroporto di Kuala Lumpur, in Malesia. Lo scorso 20 marzo è morto David Rockefeller, banchiere internazionale, capo della Chase Manhattan Bank. L’uomo ha perso la vita a causa di un’insufficienza cardiaca nel sonno. Era l’anziano più ricco del mondo, con un patrimonio di più di 3 miliardi di dollari. Vediamo ora insieme gli altri personaggi illustri che sono morti nel 2017.

MORTI CELEBRI 2017 ULTIME NOTIZIE: TUTTI I PERSONAGGI CHE SONO MORTI DAL 9 GENNAIO AL 6 DICEMBRE

Nel 2017 sono morti diversi personaggi noti nel mondo. Vi abbiamo già parlato di Kim Jong-nam e di David Rockfaller. Non possiamo non citare Pasquale Squitieri, il regista morto a 78 anni lo scorso 18 febbraio. Il primo a segnare quest’anno è stato, però, Zygmunt Bauman, deceduto il 9 novembre. I due sono stati seguiti dal cantante e conduttore radiofonico, Leone di Lernia. A San Louis il 18 marzo moriva Chuck Berry, leggenda del rock’n’roll. Il 22 marzo è deceduto Tomas Milian, conosciuto in Italia come “Er Monnezza”. Protagonista di numerosi film è morto a Miami a 84 anni. Il giorno dopo moriva Cino Tortorella a 90 anni. Stiamo parlando del presentatore che esordì nel 1957 in un programma per bambini. Il 16 aprile è morto l’autore e conduttore, Gianni Boncompagni, che ha fatto la storia della tv. E’ morto il 22 aprile, a 56 anni, Erin Moran, a causa di un tumore. E’ deceduto anche un altro volto storico della tv italiana, ovvero Daniele Piombi, che il 18 maggio ha perso la vita a 84 anni. Ci tocca anche citare una morte giovane, ovvero quella di Nicky Hayden di 36 anni, deceduto a causa di un incidente in bici. Il 23 maggio è morto uno dei volti dell’agente 007, ovvero l’attore Roger Moore. Nel mondo della moda, invece, ha lasciato un vuoto, il 26 maggio, la stilista Laura Biagiotti. Nel mese di giugno del 2017 sono morte ben cinque persone. Stiamo parlando di Helmut Kohl, Carla Fendi, Stefano Rodotà, Paolo Limiti e Simone Veil.


Tra le morti del 2017 non possiamo non ricordare quella di Paolo Villaggio, noto attore che ha perso la vita il 3 luglio, lasciando un grande vuoto nel mondo della tv e del cinema. Sempre nel mese di luglio sono morti Solvi Stubing e Liu Xiaobo. Il mondo della musica ha perso il leader dei Linkin Park, Chester Bennington, il quale si è suicidato il 20 luglio. Dopo di lui il mondo ha dovuto salutare nel mese di agosto Dionigi Tettamanzi, Jerry Lewis e Nanni Svampa. Il 21 settembre è morta l’imprenditrice Liliane Bettencourt, che è stata la donna più ricca della Francia e anche del mondo. A 91 anni, il 27 settembre, è morto il fondatore di Playboy, ovvero Hugh Hefner e l’8 novembre è deceduto il conduttore televisivo John Hillerman, seguito dall’attore Ray Lovelock. Di grande impatto in Italia è stata la morte di Salvatore Riina, il noto boss della mafia siciliana, deceduto lo scorso 17 novembre. Due giorni dopo ha perso la vita anche Charles Manson, uno dei killer più spietati e conosciuti al mondo. Rispettivamente il 29 novembre e il 6 dicembre, sono morti Slobodan Praljak e Johnny Hallyday.


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close