Anche Sonia Bruganelli contro Ivan Zazzaroni per lo scoop su Mihajlovic: “Hai fatto schifo”

Non sono bastate le scuse di Zazzaroni a Sinisa Mihajlovic, Sonia Bruganelli affonda il colpo senza mezzi termini. La moglie di Paolo Bonolis non perdona Ivan Zazzaroni, il suo comportamento non ammette scuse e come ha detto l’allenatore per 200 copie vendute in più ha rovinato un’amicizia di 20 anni. E’ pentito il giudice di Ballando con le Stelle e direttore del Corriere dello Sport per aver rivelato prima di Mihajlovic della lucemia. Uno scoop che nessuno ha gradito, anzi che ha fatto e fa ancora inorridire tutti. Ivan si è giustificato, ha chiesto scusa ma aver tradito l’allenatore del Bologna, suo amico, mettendo tutto in prima pagina poche ore prima dell’annuncio ufficiale dell’ex calciatore della Lazio è un torto che non ha scuse. Sinisa ha chiesto la conferenza stampa per dire a tutti il prima possibile quali fossero le sue condizioni di salute, il gesto di Ivan Zazzaroni non ha bisogno di altre parole. Non la pensano così i tanti tifosi del calcio e non che l’hanno preso di mira insultandolo.

SONIA BRUGANELLI CONTRO IVAN ZAZZARONI CONDIVIDE: “HAI FATTO SCHIFO”

La Bruganelli sul suo profilo social ha condiviso la foto di un altro profilo in cui viene attaccato il direttore del Corriere dello Sport con la frase “Hai fatto schifo” sotto la sua spiegazione di aver scelto di fare il giornalista invece che l’amico. Mihajlovic ha emozionato tutti con la sua positività, con la richiesta di essere supportato dall’affetto di tutti, con la convinzione che vincerà contro la leucemia.
Sarà di certo così e un’altra certezza è che nessuno dimenticherà nemmeno il gesto di Zazzaroni. Nel post condiviso da Sonia Bruganelli si legge: “Sì ho fatto il giornalista e non l’amico che avrebbe dovuto attendere un’altra mezza giornata per lasciare che fosse lo stesso Sinisa a raccontare. Sì, hai fatto schifo”, si legge. E in conferenza stampa Sinisa aveva già replicato: “aver rovinato un’amicizia di 20 anni per vendere 200 copie in più”. Al momento il 61enne dopo la bufera social si è cancellato da Twitter per i troppi insulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.