Le Iene, malattie rare: la storia di Micol e la forza di mamma Beatrice commuovono tutti

E’ una donna cazzuta la mamma della piccola Micol, nei suoi 21 anni e nella grinta con la quale ogni giorno affronta la vita. E’ proprio vero che quando diventi madre nasce una leonessa in te che ti permette di affrontare tutto. Beatrice ha solo 21 anni ma la forza e il coraggio di una donna vissuta che affronta la sfida quotidiana al fianco di sua figlia Micol, come se fosse una dottoressa vissuta, dalle tante esperienze. Beatrice è l’ancora di salvezza di Micol, bambina affetta da una malattia rara, unico caso in Italia. Nella puntata de Le Iene in onda il 17 ottobre 2019, la iena Veronica Ruggeri ha raccontato la sua storia. E noi oggi vogliamo rifarlo, perchè speriamo che questa storia sia conosciuta: per dare una mano a mamma Beatrice che ogni giorno ha bisogno di denaro per le cure della piccola e da sola non ce la può fare, ma soprattutto nella speranza che un dottore, uno scienziato, decidano di dare una mano alla famiglia, cercando di aiutare la piccola.

A LE IENE LA STORIA DELLA PICCOLA MICOL: ECCO LA SUA MALATTIA RARA

Ed è per questo che la storia di Micol va raccontata e va diffusa in tutto il mondo, con la speranza che magari anche per lei arrivi un dottore, come è successo alla piccola curata a Boston, che studi un farmaco solo per lei.

Micol ha due anni, la mamma spiega che gli altri bambini con la sua stessa malattia, la malformazione del gene wwox, hanno una aspettativa di vita di soli tre anni. Ma la vita della sua bambina sarà diversa perchè lottano insieme contro quelli che mamma Beatrice chiama i mostri. Sono le crisi di cui Micol soffre. Smette di respirare, si paralizza, rischia di morire. Per questo non può essere mai lasciata da sola. La sua mamma e la sua nonna si prendono cura di lei 24 ore su 24.

Noi non abbiamo le conoscenze mediche per raccontarvi altri dettagli su questa storia ma abbiamo capito una cosa. Mamma Beatrice e Micol hanno bisogno di tutti noi. Cerchiamo di donare, di raccontare questa storia, di fare qualcosa per la piccola Micol. Per far sentire meno sola la sua mamma che ogni giorno lotta tra l’altro, contro la burocrazia.

La mamma di Micol ha creato una pagina Fb per raccontare la storia della piccola, per mostrare anche i suoi piccoli progressi e per ricevere il nostro aiuto. La pagina si chiama Il sorriso negli occhi di Micol. E questo è il conto corrente per eventuali donazioni.

Non lasciamo sole Micol e mamma Beatrice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.