L’applauso di George, Charlotte e Louis ai medici e sanitari è il messaggio che coinvolge tutti (Video)


Un video con un lungo applauso dei principini d’Inghilterra George, Charlotte e Louis, è il loro grazie ovviamente suggerito da mamma e papà per i medici, gli infermieri e tutti i sanitari che in questo periodo combattono per l’emergenza Coronavirus. I figli di William e Kate protagonisti sul profilo Instagram di Kensington Palace, il loro sorriso sereno è disarmante, il loro appaluso emoziona, è quello di noi tutti per chi è in prima linea negli ospedali e non solo. A tutti viene chiesto di restare a casa, questo è il massimo del sacrificio per la maggior parte delle persone, pur con tutte le difficoltà; ai medici e tutto il personale sanitario di salvarci la vita. Anche William e Kate Middleton hanno lasciato Kensington Palace e si sono spostati con i figli nella residenza di campagna, sono ad Anmer Hall. La scuola dei piccoli George e Charlotte è chiusa dal 20 marzo e come tanti altri bambini proseguono con l’apprendimento online. George ha 6 anni, Charlotte solo 4 e poi c’è il più piccolo, Louis, di certo inconsapevole del momento che preoccupa tutti nel mondo.

I PRINCIPINI D’INGHILTERRA RINGRAZIANO I MEDICI E TUTTI CON UN LUNGO APPLAUSO

Uno accanto all’altro impegnati in un tenero applauso, Louis è al centro e guardi i suoi fratellini più grandi per copiarne i movimenti, per capire se anche lui sta facendo bene. Una dolce breve risata di Charlotte conclude il video, nessun taglio, i duchi di Cambridge hanno lasciato la verità di quel momento, la spontaneità di quell’applauso.

“A tutti i dottori, le infermiere, gli assistenti, i medici di base, i farmacisti, i volontari e a tutto il personale del Servizio sanitario nazionale che sta lavorando instancabilmente per aiutare chi è affetto da Covid-19” questo è il messaggio del principe William d’Inghilterra e di Kate Middleton accanto al video dei loro tre figli mentre ringraziano chi ci sta salvando la vita. 

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close