Selvaggia Lucarelli, l’addio alla mamma: “E’ dolce morire”

E' con una poesia che Selvaggia Lucarelli dice addio alla mamma: "Pensavo che fosse difficile, che avrei pianto..."
selvaggia lucarelli poesia mamma

Oggi è il giorno dell’ultimo saluto alla mamma di Selvaggia Lucarelli, oggi i funerali di Nadia Agen. La giornalista e giudice di Ballando con le Stelle è stata criticata da molti per non avere mostrato il suo dolore, per la sua presenza in tv il giorno in cui sua madre è morta, ma in tantissimi si sono stretti a lei inviandole messaggi d’affetto. “Il vostro affetto mi ha sommersa” è il grazie di Selvaggia Lucarelli che sui social dona a tutti una poesia di sua madre. L’ha scritta quando aveva 20 anni: “E’ dolce” ma è facile confondersi, pensare che l’abbia scritta Selvaggia, oggi nel giorno dell’addio a sua madre. “E’ dolce, invece, morire” Selvaggia Lucarelli la ricopia, la pubblica per omaggiare la sua mamma, per parlare forse anche del suo dolore.

Selvaggia Lucarelli: “Era proprio brava mamma”

Ha trovato quel quaderno così prezioso, pieno di versi di sua madre, le pagine sono ingiallite e Selvaggia fa rivivere quelle parole.

“Pensavo che fosse difficile, pensavo che avrei pianto, forse sofferto. E’ dolce, invece, morire. Aspetto te e ho i capelli sciolti perché mi hai detto una volta che erano belli. Aspetto te ma non riesco a sorridere anche se mi hai detto una volta che ero più dolce. Ho aspettato sola nell’aria quieta e avevo negli occhi il grigiore della sabbia. E pareva che il mare vivesse con me la mia attesa. Poi ti ho veduto di lontano venire e anche tu eri grigio come la spiaggia di settembre. Hai detto poche parole e io le ho appena sentite. Il mare ora parlava con voce più chiara. Ti sei allontanato e a me è rimasto solo il richiamo solitario di un gabbiano e una fioritura d’orme sulla sabbia bruna”. Era il 1963 e Nadia Agen scriveva questi versi.

“Con lei è andato via il tuo essere figlia ….Vivi il tuo dolore come vuoi , come puoi ,perché è solo il TUO dolore …Ti giudicano gli ignoranti , coloro che ignorano , coloro che pensano di aver provato il tuo stesso dolore , ma che in quel momento loro magari hanno sofferto più di te , perché in quel momento il loro dolore era più importante del tuo perché non erano in una trasmissione, ma nel momento in cui ti hanno giudicato hanno classificato il loro dolore….Inesistente…Tua mamma avrebbe voluto sicuramente che tu facessi quello che hai sempre fatto e va bene così…Che il Signore ti sia vicino e ti protegga sempre” è uno dei tanti commenti con cui i follower abbracciano Selvaggia Lucarelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.