Marco Carta multato alla guida: decurtati anche 5 punti dalla patente

Multa di 80 euro e decurtazione di 5 punti dalla patente per Marco Carta, vincitore della settima edizione di Amici di Maria De Filippi e della cinquantanovesima edizione del Festival di Sanremo. Simone Paini, assessore alla Protezione Civile del comune di Quartacciu in provincia di Cagliari, racconta l’accaduto, sostenendo che Marco Carta, che lì si trovava per la realizzazione di un live, avrebbe creato delle situazioni potenzialmente pericolose, avvicinando i suoi fans in attesa di entrare al concerto e chiedendo  di allontanare gli addetti alla sicurezza, mentre diverse persone venivano soccorse per malori. Inoltre, sempre secondo l’assessore Paini, il cantante avrebbe permesso che alcuni suoi parenti e amici sostassero sotto il palco, durante lo svolgimento del concerto, nonostante le norme per la sicurezza lo vietino. Pare poi che abbia iniziato il concerto in ritardo, senza giustificazione, non permettendo così agli spettatori di usufruire del bus navetta messo a disposizione dal Ctm per le 00.15. Marco Carta avrebbe commesso delle infrazioni al codice della strada, lasciando il proprio autoveicolo in sosta lungo le vie di fuga e non utilizzando l’uscita di servizio prevista per gli artisti, ma passando sul prato in cui era presente parte del pubblico, compiendo una manovra pericolosa con la propria automobile ed uscendo a gran velocità dal’aerea, nonostante gli inviti da parte della security e della polizia municipale di attenersi alle norme. Per questo motivo, la polizia municipale di Quartucciu ha emesso un verbale per violazione dell’articolo 141 comma 3 e 8, che prevede una sanzione di 80 euro più una decurtazione di 5 punti dalla patente.

L’assessore Paini non vuole giustificare o tollerare un simile comportamento da chi invece dovrebbe essere di esempio. Ironicamente vorrebbe fare regalare dalla giunta comunale un corso di buone maniere al giovane cantante. Marco Carta dalla sua pagina Facebook attacca la giornalista dell’Unione Sarda che ha diffuso la notizia, sostenendo di essere stato usato solamente per scrivere un articolo, secondo lui pieno di bugie. Fa appello a una persona la quale riprende tutti i suoi concerti: grazie al suo video ritiene di potere dimostrare che la scelta di passare sul prato per andare via non sia dipesa da lui. Inoltre chiede a chiunque abbia delle riprese personali di mostrarle, specie quelle che riguardano il dopo concerto, quando sostiene di essere andato via alla velocità di 5Km orari con la security che gli indicava la strada.  Sarebbe curioso vedere queste immagini, per vedere chi ha ragione: chi mente e chi no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.