La famiglia di Ornella Muti sfrattata da casa, costretti a lasciare subito tutto (Foto)

E’ Naike Rivelli, la figlia di Ornella Muti, a rivelare cosa è accaduto a lei e alla sua famiglia mercoledì mattina. Sono stati sfrattati dal loro appartamento a Roma, dalla casa in cui vivevano da 12 anni. Naike confida che è stato un vero choc, che non avrebbero mai immaginato di trovarsi in una situazione del genere. Ma cosa è accaduto, perché Ornella Muti, figli, nipoti e madre hanno dovuto lasciare subito la loro casa, perché sono stati sfrattati? Cose del genere quindi capitano anche ai vip: la mattina di mercoledì due poliziotti e un ufficiale giudiziario hanno bussato alla porta di casa e la famiglia Muti è stata costretta a preparare in fretta bagagli e scatoloni. Uno sfratto che ha sconvolto la Rivelli e gli altri, inatteso ma non tanto. Sul suo profilo social Naike mostra il suo addio alla casa mentre gioca con il nipotino, poi ha raccontato tutto al Corriere.

“È stato uno choc per tutti noi. Stavamo dormendo: io, mio figlio Akash con la fidanzata, mio fratello Andrea rientrato tardi dal set del nuovo film di Ridley Scott dove coordina gli attori, mia sorella Carolina con i bambini di uno e tre anni…”. Un bel po’ di persone nella casa di Roma, c’erano anche Ornella Muti e la madre che ha più di 90 anni.

“Eravamo d’accordo con i proprietari che ce ne saremmo andati. Dopo 12 anni di affitto chi si aspettava di trovarsi in una situazione del genere? È stato bruttissimo, un trauma… Ora capisco cosa si provi a essere sfrattati” ha aggiunto Naike al suo racconto. Sembra che I Muti dovessero lasciare casa per un problema alle tubature, avevano deciso di trasferirsi momentaneamente in una campagna piemontese, poi però il ricovero della madre di Ornella ha bloccato un po’ tutto. Il proprietario di casa ha quindi provveduto a fare liberare ugualmente la casa con uno sfratto.

Tra ospitalità di amici e hotel tutti hanno trovato una sistemazione momentanea; chissà se Naike ci terrà informati del seguito.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.