Emanuela Tittocchia rivela che aspettava un figlio da Fabio Testi (Foto)

Emanauela Tittocchia (foto) intervistata da Novella 2000 confida per la prima volta che è stata incinta di Fabio di Testi. L’attrice, conduttrice e doppiatrice ha atteso a lungo prima di aprirsi e tirare fuori il dolore e le paure di quei mesi. Emanuela Tittocchia parla di un tempo ormai lontano, era la compagna di Fabio Testi e la loro storia non è stata semplice; Novella 2000 definisce il passato dei due attori insieme tempestoso. Oggi che la Tittocchia ha 47 anni e pur non avvertendone il peso ma di certo la maturità parla di quando era incinta, di quando era in attesa del figlio di Fabio Testi ma nemmeno lui lo sapeva. Perché l’attrice di Centovetrine ha nascosto tutto al suo compagno e lo rivela solo adesso? L’occasione di parlarne nell’intervista arriva quando le viene chiesto se ha mai desiderato avere un figlio. Emanuela Tittocchia ha appena finito di girare il film “Un figlio a tutti i costi”.

Racconta che fino a qualche tempo fa avrebbe risposto di no, non si sentiva pronta a diventare madre, oggi invece è pronta a dire sì e anche a confidare un segreto: “Solo oggi mi sento disposta a svelare un segreto, una cosa che non ho mai detto a nessuno, neanche a mia mamma e alle mie amiche. Un dolore grande che ho portato dentro per troppo tempo”. La Tittocchia parla del periodo in cui era fidanzata con Fabio Testi: “Nel periodo in cui stavo con Fabio Testi, ho scoperto di essere incinta. È accaduto all’inizio della nostra relazione. Avevo un ritardo, pensavo fosse stress. Ero molto sotto pressione. Deve sapere che quando mi sono ammalata di anoressia – spiega Emanuela –  mi è sparito il ciclo per sette anni, una cosa che può succedere in chi soffre di disturbi alimentari. Inizialmente ho pensato a questo”.

Poi è adnata dal ginecologo e ha scoperto di aspettare un figlio: “All’inizio l’emozione è stata grandissima, ero felice, ma anche molto preoccupata. Non l’ho detto a nessuno per scaramanzia, neanche a Fabio, avevo sentito dire che è meglio dirlo dopo i primi tre mesi di gestazione, quelli più rischiosi”. Non ha detto niente a Testi e spiega il perché: “Perché era presto, volevo sentirmi sicura della gravidanza e di me. Avevo ancora troppe paure dentro.
Ho pensato: appena mi sentirò felice e avrò solo sensazioni positive glielo dirò. Forse non mi fidavo totalmente di lui. Eravamo veramente all’inizio della nostra relazione”
Poi purtroppo dopo qualche settimana ha perso il bambino: “Mi sono colpevolizzata per questo, ho anche
pensato che fosse successo per i miei blocchi o perché inconsciamente lo rifiutavo, ma poi ho saputo che succede a molte donne”
.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.