Critiche per Elisabetta Canalis per come educa sua figlia Skyler (Foto)

elisabetta canalis

Pioggia di critiche per Elisabetta Canalis criticata dopo aver pubblicato un post della sua piccola Skyler (foto). La showgirl sarda ha scatenato una serie di commenti dopo aver confidato un pomeriggio da monella della sua bambina. L’errore della Canalis è stato quello di essere sincera e di rivelare che l’angioletto che dorme con il suo costumino azzurro da principessa sul lettino è la sua bimba che fino a pochi attimi prima era stata capace di sputare, tirare calci e di parlare con un amico immaginario. Qualcuno ha subito sentenziato che Elisabetta non è la migliore delle madri, altri che la bimba ha qualche problemino o che ne avrà da adulta. In difesa di Elisabetta Canalis un gran numero di sostenitrici, soprattutto madri di altri adorabili monelli. Più di 33 mila like al post sincero come pochi ma i commenti sono una vera follia. L’ex velina mora di Striscia la notizia non ha certo applaudito sua figlia per il suo comportamento, il suo è sembrato più un dolce sfogo di chi ha una bimba un po’ vivace come tanti e che quando si addormenta sembra più una principessa che un maschiaccio che sputa.

ELISABETTA CANALIS CRITICATA PER UN POST SU SUA FIGLIA SKYLER

“Dopo aver sputato, spinto, tirato calci, parlato con qualcuno che vede solo lei in 2 o 3 lingue diverse, è giunta l’ora del riposo della guerriera”. Ely è in vacanza alle Bahamas, un luogo meraviglioso, un vero paradiso, risponderà alle accuse di chi si ritiene una madre migliore di lei?

Di certo no, lei continua a pubblicare video e foto della sua bimba e del luogo meraviglioso di vacanza dove si trovano. Molti sono sciuri che sia stata lei a insegnarle a sputare altrimenti non l’avrebbe mai fatto.  C’è sempre qualcuno che ne sa di più degli altri ma la Canalis non si lascia intimorire.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.