Pago in lacrime a Verissimo dall’amore per Serena Enardu alla latitanza di suo padre: dolori, sofferenze e gioie

Una lunga e toccante intervista quella che vedremo nella puntata di Verissimo in onda il 14 dicembre 2019. Tra gli ospiti della puntata ci sarà anche Pago. Il cantante si confesserà nel salotto di Silvia Toffanin parlando della fine della storia con Serena Enardu ma non solo. Nell’intervista si parlerà anche di un momento molto difficile della sua vita, quando ha dovuto affrontare delle cose complicate. Per la prima volta in tv infatti Pago parla dell’arresto di suo padre.

PAGO A VERISSIMO: SI CONFESSA NEL SALOTTO DI SILVIA TOFFANIN

Pago quindi ha voluto parlare di quelli che sono oggi i sentimenti che prova per Serena. L’amore non si può cancellare e sette anni di vita insieme non si gettano via così. Ecco cosa prova oggi per la sua ex:

Io sono ancora innamorato di Serena, non mi vergogno di dirlo perché un sentimento così forte non può svanire da un giorno all’altro. Eravamo in crisi  già da un po’ di tempo, ma pensavo che il nostro rapporto stesse nuovamente crescendo, per questo ho accettato di fare Temptation, credevo stessimo andando dalla parte giusta. Adesso sto riprendendo in mano la mia vita. Ho bisogno di vivere me stesso al massimo.

Ed è proprio per questo motivo che, come rivelerà nella puntata di Verissimo in onda domani, ha deciso di dire si ad Alfonso Signorini ed entrare nella casa del Grande Fratello VIP 4.

Poi, forse per la prima volta in televisione, ha anche deciso di raccontare una pagina difficile della sua vita privata. Ha parlato di suo padre.

Quando avevo 13 anni, mio padre fu arrestato, lasciandoci in balìa del nulla. Non avevamo più niente, eravamo senza casa. Fece anche un periodo di latitanza. Perfino un avvocato ci consigliò di farlo scappare. Ricordo che venne da me a Milano e io lo tenevo nascosto, fu un periodo complicato. Cercammo anche di farlo trasferire in Costa Rica perché non ne potevamo più, ma aveva talmente voglia di stare a Cagliari che decise pure di morire lì.

E per finire Pago ha anche raccontato qualcosa della sua carriera e di alcuni momenti in particolare. Per un periodo di tempo ha fatto l’artista di strada a Parigi, dormiva per strada o dove capitava.

 Poi un giorno mi sono innamorato di Milano e anche qui dormivo un giorno in una pensione o in strada, qualche amico mi dava la macchina e dormivo lì. Nella vita ho sofferto tantissimo, ma la sofferenza mi ha dato la forza per andare avanti.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.