Elisabetta Gregoraci trova un ladro in casa, l’ha inseguito e fatto arrestare

Il ladro che Elisabetta Gregoraci ha trovato in casa è già in prigione, come è giusto che sia, ma la paura per la showgirl non è ancora passata del tutto. E’ tra le storie di Instagram che Elisabetta Gregoraci ha raccontato cosa è accaduto. Ha spiegato che oggi era andata a prendere suo figlio a scuola e con loro c’era anche la tata. Quando tutti e tre sono tornati a casa hanno trovato il ladro, si sono ovviamente spaventati. E’ stata la tata ad incontrare per prima il malvivente ma il ladro l’ha aggredita a calci; per fortuna sta ben ma lo spavento per tutti è stato enorme.

ELISABETTA GREGORACI E SUO FIGLIO HANNO FATTO ARRESTARE IL LADRO TROVATO IN CASA

Elisabetta Gregoraci non sa dove è riuscita a trovare il coraggio per inseguire il ladro e fare video, un sangue freddo a cui si è aggiunta la decisione immediata di Nathan Falco di chiamare la polizia. “Oggi sono andata a prendere Nathan a scuola e mi sono trovata un ladro in casa. È stata una giornata abbastanza movimentata e difficile. Ci siamo spaventati tutti. Non so con quale freddezza sono riuscita a inseguire il ladro e a fare i video. Grazie a Dio il ladro è stato catturato, è stato arrestato. Nathan ha avuto la prontezza di chiamare la polizia” ha spiegato la Gregoraci aggiungendo cosa è accaduto.

“Purtroppo, il primo incontro con il ladro l’ha avuto la mia tata. Questo personaggio ha cominciato a tirarle calci, ad aggredirla. Grazie a Dio sta bene ma ci siamo molto spaventati” poi i complimenti al piccolo di casa: “Quindi Nathan ha chiamato subito la polizia che è arrivata dopo pochi minuti. Ho inseguito il ladro urlando e l’ho messo all’angolo. Il ladro ora è in prigione dove è giusto che sia. È stata una giornata dove siamo tutti un po’ scombussolati, ma adesso ve lo posso raccontare con il sorriso perché grazie a Dio stiamo tutti bene e tutto è passato”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.