Riccardo Marcuzzo e Aurora Ramazzotti, dopo Amici lui può raccontare la sua versione

Ricordate quando ad inizio di Amici saltò fuori il gossip tra Riccardo Marcuzzo ed Aurora Ramazzotti? Erano solo i provini di Amici e della canzone Perdo le parole Riccardo disse che in parte era dedicata proprio alla figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti. Lui entrò nella scuola e Aurora fece sapere che si erano incontrati solo una volta. Adesso che il talent show di Maria De Filippi si è concluso anche Marcuzzo può dire la sua aversione dei fatti. Il suo brano Perdo le parole era davvero stato ispirato dall’amicizia che lo legava alla Ramazzotti ma se lei ha dichiarato di essere uscita con Riccardo solo una volta, l’ingenuità di Riccardo adesso è svanita e lui trova le parole giuste da aggiungere.

Riccardo Marcuzzo è felice di poter finalmente raccontare lui qualcosa su questo pettegolezzo: “Non vedevo l’ora di rispondere a questa domanda – confida a Vanity Fair – Ero molto ingenuo quando sono arrivato ad ‘Amici’ e non avevo idea che qualsiasi cosa avessi detto avrebbe avuto un’eco di questa portata”. Riccardo racconta: “Quando stavo lavorando al disco ho avuto questa amicizia con Aurora e ho inserito all’interno della ballad alcuni dettagli di quello che è successo fra noi, ma non è dedicata a lei”. Poi continua: “Al provino me l’hanno chiesto cento volte, ma non ero così scaltro da dire una cazzata. Ero abbastanza ingenuo e, così, ho detto la verità: che molti dettagli fossero riferiti a lei”.
Chi ha seguito Amici conosce un po’ il carattere di Riccardo e capirà l’ironia delle sue parole: Non è vero che siamo usciti una volta, ma lasciamo perdere. Anzi no: la verità è che ci siamo visti cinque minuti, giusto il tempo di un cocktail e poi via…”. Intanto Aurora è fidanzata e innamoratissima e immaginiamo che non aggiungerà altro a queste parole. Lei con il gossip ci convive da quando era davvero una bambina ed ha imparato a sorvolare su tante parole, ha imparato anche dai suoi stessi errori.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.