Lino Banfi festeggia il compleanno ma soffre tanto per la malattia di sua moglie Lucia (Foto)

lino banfi

A 82 anni Lino Banfi avrebbe voluto vivere serenamente la sua vita accanto a sua moglie, l’amata lucia Zagaria, ma la malattia glielo impedisce (foto). L’attore pugliese ha appena festeggiato il suo compleanno, si sente un giovanotto ma dentro ha il dolore di vedere sua moglie sempre più vittima di una malattia che sa già dove la condurrà. Un compleanno con la famiglia e gli amici, una cena nel ristorante di famiglia a Roma nel quartiere Prati con i figli Rosanna e Walter. C’è Lucia accanto a lui e ci sono Mara Venier, Giulio Scarpati e tanti altri cari amici. Nel 1962 il matrimonio con sua moglie, l’unica donna della sua vita, un amore indissolubile che oggi fa soffrire entrambi. Lino Banfi non riesce ad accettare la malattia, non accetta che sua moglie non stia bene in un momento in cui avrebbe potuto godersi la vita con lei accanto. Questa volta Banfi parla senza nascondere le sue paure. Con Giulio Scarpati ha un rapporto speciale, davvero come se fossero padre e figlio anche nella realtà; gli dà consigli per sua moglie perché Scarpati è autore di uno struggente testo in cui ha raccontato la malattia della mamma.

IL DOLORE DI LINO BANFI PER LA MALATTIA DI SUA MOGLIE

Cerca di capire qual è il modo migliore per gestire al meglio la condizione di sua moglie, per non ferirla. “Oggi sta bene – spiega l’interprete di tanti film cult – È sorridente, mi riconosce, anche se sa bene quale può essere la sua strada. E io non riesco a rassegnarmi, ora che ci dovevamo godere insieme la vecchiaia”.

Lui invece ha la fortuna di stare benissimo, di sentirsi bene ma forse anche in colpa e per questo si fa del male: “Mangio porcherie, cose che mi fanno male: a volte lo faccio perché non so che fare della rabbia. Prima di venire al mio compleanno, ho mangiato gorgonzola, mascarpone e bevuto champagne: una cosa da mille calorie a cucchiaino. L’ho fatto apposta per farmi del male”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.