Tony Colombo e Tina Rispoli dopo il matrimonio trash arriva la crisi e il divorzio lampo?

Il matrimonio di Tony Colombo e Tina Rispoli ha fatto discutere più di un royal wedding, almeno in Italia. Se ne è parlato ovunque, dai giornali alle radio passando per i Tg e i più importanti quotidiani di informazione. Una sorta di caso nazionale per via delle mancate autorizzazioni, dello sdegno dell’amministrazione pubblica napoletana di fronte al matrimonio trash e via dicendo. Tony e sua moglie sono stati poi ospiti di diverse trasmissioni televisive e nei salotti tv hanno provato a raccontare quello che doveva essere un giorno perfetto e felice, che però non lo è stato. O meglio, tutto il dopo ha cambiato la vita della coppia che ha vissuto malissimo questa unione. Tony, in una puntata di Live-Non è la d’Urso, ha anche rivelato che sua moglie era in dolce attesa e ha perso il bambino per via dello stress.

E a quanto pare, i postumi di tutto questo, la coppia li sta pagando ancora visto che sarebbe in corso una vera e propria crisi matrimoniale tra i due.

TONY COLOMBO E TINA RISPOLI: DOPO IL MATRIMONIO TRASH ARRIVA ANCHE IL DIVORZIO TRASH?

I due nelle varie stories sui social, pubblicate negli ultimi giorni, si sono lanciati diverse frecciate e hanno lasciato intendere che stanno affrontando un periodo di crisi. A pochi mesi dal matrimonio si parla già di separazione. Molti però non credono a questa crisi tanto che puntano ancora una volta il dito contro Tony, dicendo che forse ha ideato tutta questa messa in scena solo per lanciare il suo prossimo singolo.

Ma il cantante neo melodico respinge al mittente le accuse.

“Sto veramente male. Aiutatemi a fare pace, Tina è molto orgogliosa”, ha scritto. E ancora: “Volevo invecchiare con te, ma non l’hai voluto. Ora voltiamo pagina”. Pare che il motivo della lite sia la gelosia dell’uomo nei confronti della moglie.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.