Walter Zenga annuncia la separazione da sua moglie e poi cancella il post: “E’ molto cambiata”

Walter Zenga ha scelto i social per parlare della separazione da sua moglie, confermando le voci che erano circolate nelle ultime ore. Lo ha fatto pubblicando un post sui social che ha poi rimosso. Ma si sa, in rete di tutto resta traccia e anche del post del mister, ci sono screen grazie ai quali è possibile capire quale era stato il suo amaro sfogo. “Quello che è apparso negli ultimi giorni sui media, sul divorzio della famiglia Zenga, è vero”, ha scritto Zenga, che prosegue: “Non volevo che io e mia moglie arrivassimo a questo punto, ma la vita è piena di sorprese. Confermerò ora, qui, in modo da non lasciare spazio a ulteriori interpretazioni.

Walter e la travel blogger Raluca si erano conosciuti quando il portiere nerazzurro allenava lo Steaua Bucarest e hanno due figli, Samira nata nel 2009 e Walter Jr nel 2012. Per Zenga si tratta del terzo matrimonio dopo quello con Elvira Carfagna e Roberta Termali.

WALTER ZENGA ANNUNCIA LA SEPARAZIONE DA SUA MOGLIE RALUCA

Il portiere, nel suo post sui social, ha continuato: “Io e mia moglie Raluca non siamo una coppia da qualche tempo, purtroppo i rapporti tra noi si sono raffreddati, sia per la distanza tra di noi, creata a causa del mio lavoro di allenatore, ma anche perché non riconosco più la donna che mi stava accanto per 14 anni di matrimonio!”.

E non si ferma qui, nel suo post spiega anche quali sarebbero i motivi della fine di questo matrimonio: “Mia moglie è radicalmente cambiata, ha deciso di prendere un’altra strada su cui andrà da sola d’ora in poi. La libertà che le ho sempre dato si è in qualche modo rivoltata contro di noi… Per rispetto per ciò che abbiamo vissuto insieme e per i nostri figli non posso darvi molti dettagli, soprattutto perché ho già chiesto il divorzio presso la Corte d’Appello di Dubai. Spero e vi chiedo di rispettare la mia privacy e lasciare che la vita prenda il suo corso naturale”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.