Caterina Balivo: “Sono una mamma poco accomodante, ai figli niente cellulare e videogiochi”

balivo figli

Pausa caffè oggi per Caterina Balivo e la fa a casa sua, in terrazza approfittando di un po’ di sole. Poco prima sui social aveva pubblicato in post per spiegare che lei è contraria all’uso dei social e del cellulare per i bambini e i ragazzini. Caterina Balivo pensa a quanto era fragile lei e al male che le avrebbero potuto fare i social che oggi tanto ama e utilizza tutti i giorni. La conduttrice e suo marito hanno deciso che i loro figli non potranno usare il cellulare fino ai 12 anni. La Balivo ha iniziato e leggere i commenti di risposta e durante il caffè ha spiegato meglio quello che pensa. Lei non è una mamma accomodante, non ha dubbi e ne va fiera. Sa benissimo che è difficile dire di no ai figli, soprattutto dire di no al telefonino, ma va fatto e lei lo fa.

Caterina Balivo come gestisce il no ai figli Cora e Guido Alberto

Il primogenito ha 10 anni, la piccola Cora, che ammette quanto è pestifera, ne ha 4. Sono età complicate, difficile dire no ai suoi figli ma Caterina Balivo scrive: “Devi stare attenta a non farti usare dai social e per questo sono contenta di averli utilizzati in età matura. Se penso a com’ero fragile quando nella mia cameretta di Aversa sognavo di partecipare a Non è la Rai, credo che allora i social avrebbero potuto essere pericolosi”. È per questo che sono molto attenta all’effetto che potrebbero avere sui miei figli, sono terrorizzata all’idea che potrebbero perdersi nel virtuale dimenticando ciò che conta: la realtà. Con mio marito abbiamo deciso che fino ai 12 anni non potranno usare il telefono, e voi come gestite la relazione dei vostri figli con il mondo digitale?”.

E’ ciò che la Balivo ha spiegato anche nell’intervista rilasciata a Silhouette Donna. Non ha dubbi, la sua scelta è quella giusta. Guido Alberto dovrà attendere ancora due anni, poi potrà avere il suo primo telefonino. Nel frattempo niente videogiochi e ovviamente niente social. La Dad è stata un sacrificio per tutti ma ogni volta finito il collegamento con la scuola la Balivo ha messo il tablet nel cassetto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.