Kledi Kadiu a Disneyland con la moglie e i figli: la forza della sua famiglia

kledi Kadiu disney

Di recente Kledi Kadiu e sua moglie Charlotte Lazzari hanno trovato la forza per raccontare della malattia del figlio, di spiegare perché poco dopo la nascita del piccolo Gabriel la moglie del ballerino mostrò il suo volto distrutto dalle emozioni. Con la stessa forza Kledi Kadiu e Charlotte Lazzari proseguono la loro vita e in questi giorni sono in Francia, prima a Disneyland e poi a Parigi con entrambi figli. Lea ha 6 anni, il castello delle principesse e tutte le attrazioni del parco di divertimenti sono il suo sogno che si realizza ma lo è per tutta la famiglia. Gabriel è ancora molto piccolo, è nato ad agosto dello scorso anno e il suo percorso di vita sarà più complicato rispetto alla sorellina. L’hanno raccontato la sua mamma e il suo papà a Verissimo con la stessa straordinaria semplicità con cui sono volati a Disneyland.

Kledi Kadiu e Charlotte Lazzari felici a Parigi

La loro forza è ammirevole, condividere la loro esperienza, gioia e dolori, può aiutare tante altre famiglie. Si sono sposati nel 2018 quando la loro primogenita era già nata, poi è arrivato Gabriel. A 13 giorni dalla nascita del piccolo la diagnosi precoce di meningo-encefalite. Il bambino è rimasto un mese e mezzo in terapia intensiva, come ha raccontato il ballerino a Verissimo. In quella intervista lacrime miste a sorrisi perché sanno che non sarà semplice ma anche che ogni piccolo passo, ogni piccola conquista del loro bambino sarà immensa.

Vedere le loro foto tutti e quattro insieme felici a Disneyland racconta molto della loro famiglia, così speciale, così forte. La vita non va sempre come si desidera ma la parola “forza” adesso è entrata più grande che mai nella loro vita, nella loro famiglia. “La nostra forza siamo NOI” ha commentato Kledi dopo l’intervista a Verissimo mentre stringeva la mano della sua meravigliosa Charlotte.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.