Valeria è la nuova serie Netflix di cui tutti parlano: tutto quello che dobbiamo sapere


Come mai nelle ultime ore sui social si è molto ma molto parlato della serie spagnola Valeria? Disponibile su Netflix da poco tempo, ieri su Twitter “Valeria” è stato in tendenza per diverso tempo. Il motivi potrebbe essere legato al successo della serie? Sembrerebbe proprio di si. Valeria è il titolo della serie Netflix ma anche il nome della protagonista, una trentenne che ha alle spalle la pubblicazione di un racconto di successo ma che non riesce a scrivere il romanzo che le è stato chiesto dalla casa editrice. La sua vita apparentemente perfetta è in realtà un cumulo di bugie: suo marito è deluso per aver perso il lavoro e per dover fare arte in modo diverso, questo lo ha allontanato da Valeria. Tra di loro le cose non vanno più bene, soprattutto dal punto di vista sessuale. Tutto però cambia per la giovane scrittrice grazie a un incontro con un rampante architetto che le suggerisce di scrivere un romanzo erotico. Quando il progetto viene prima in qualche modo bocciato dalle amiche che l’accusano di raccontare solo bugie e amore da copertina nella storia, e dall’editrice che non ne apprezza nulla, allora Valeria capisce che forse è arrivato il momento di cambiare marcia.

Cosa sa lei dell’amore a 30 anni ma soprattutto cosa sa del sesso e delle sue mille sfumature? Molti critici hanno paragonato la serie a Sex and The City anche perchè oltre alla protagonista, sono altre 3 le amiche di cui scopriamo vite disastrate a causa dell’amore. Optimagazine ad esempio parla delle 4 protagoniste della serie spagnola come de la copia sbiadita delle iconiche Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte.

A quanto pare però non tutti hanno apprezzato Valeria e pochi si sono rivisti in lei. Eppure sembra che il suo destino, quello da 30enne squattrinata in cerca di una occasione che possa premiare il suo talento, sia una storia comune. Ecco, forse troppo comune.

Cosa possiamo quindi dirvi della serie per quello che riguarda il classico consiglio, vale la pena guardarla? La serie è una boccata d’aria fresca dal nostro modesto punto di vista per cui se volete un po’ di leggerezza premete il tasto play e iniziate a guardare. Non vi cambierà la vita ma vi farà forse sorridere.

VALERIA E’ LA NUOVA SERIE NETFLIX: AMORE E SESSO A MADRID

La serie, lo ricordiamo, si ispira ai romanzi di Elísabet Benavent. La scrittrice però ha sottolineato, in particolare dopo che i suoi lettori sono sembrati insoddisfatti della messa in scena, che i romanzi sono una cosa, la serie è un’altra e che ci sono molte differenze. Basterà? Sarà una presa di distanza?

-Sono gli otto gli episodi che compongono la prima stagione di Valeria

-Ogni episodio della prima stagione di Valeria dura circa 40 minuti

-Firma la serie televisiva María López Castaño, veterana sceneggiatrice televisiva che si è occupata di adattare i romanzi nella dramedy targata Netflix.

-Prodotta dalla Plano a Plano di César Benítez, Valeria è scritta da Aurora Gracià, Almudena Ocaña e Fernanda Eguiarte.

– Le riprese sono iniziate martedì 9 luglio a Madrid: dirigono Inma Torrente e Nely Reguera.

-Le 4 amiche sono Diana Gómez ( già vista in 45 revoluciones, Sé quién eres) è Valeria. Le tre migliori amiche sono interpretate da Silma López (Lola), Paula Malia (Carmen) e Teresa Riott (Nerea).  Adrián, è interpretato da Ibrahim Al Shami. Dove lo abbiamo già visto? Ma ovviamente nel cast de El secreto de Puente Viejo dove vestiva i panni di Isac. Maxi Iglesias è Victor.

Mentre scriviamo questo articolo abbiamo visto i primi tre episodi di Valeria per cui al momento non possiamo darvi un giudizio definitivo ma neppure bocciare la serie che ripetiamo, può portare un po’ di freschezza in questo periodo complicato per tutti. Guardatela magari in coppia, potrà portarvi anche a fare delle domande magari scomode o a riflettere su qualcosa!

Leggi altri articoli di Fiction e Serie TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close