Vite in fuga parte stasera su Rai 1: le anticipazioni della prima puntata

Una storia familiare, una storia di intrighi, una storia avventurosa di una famiglia normale in cui si potrebbero rispecchiare molti spettatori. Vite in fuga debutta oggi 22 novembre 2020 su Rai 1 con la prima puntata e ci aspetta in prime time per farci appassionare a una nuova storia. Dopo il grande successo de L’allieva, che ha portato a casa ascolti eccellenti, per la domenica sera la Rai punta su due attori molto amati dal pubblico, Anna Valle, protagonista femminile della fiction e Claudio Gioè suo marito nella storia.

VITE IN FUGA: LE ANTICIPAZIONI E LA TRAMA DELLA FICTION DI RAI 1

Silvia (Anna Valle) e Claudio Caruana (Claudio Gioè), i loro figli adolescenti Alessio (Tobia De Angelis) e Ilaria (Tecla Insolia) credono di avere il pieno controllo della loro vita. Sono una famiglia benestante, ammirata e forse anche invidiata, nonostante le difficoltà che sta attraversando. Gli
ultimi mesi, infatti, sono stati molto difficili da superare. Claudio è un dirigente e, insieme a molti suoi colleghi, è sotto indagine per il fallimento del Banco San Mauro in cui lavora. Fallimento che
ha occupato a lungo le prime pagine dei giornali perché tra gli investitori rovinati c’è stato anche chi, disperato, si è tolto la vita. Ma presto, sicuramente, tutto tornerà come prima. Bisogna avere fiducia e non pensare al peggio. Invece, un giorno accade qualcosa di atroce e inaspettato: un collega di Claudio, Riccardo Elmi, che gli aveva confidato di avere ricevuto delle minacce, viene ucciso e un gran numero di indizi sembrano indicare che l’assassino possa essere proprio Claudio. Quando Claudio viene minacciato a sua volta da personaggi misteriosi, insieme alla moglie e ai figli, non può chiedere la protezione della polizia perché pare che le Forze dell’Ordine non abbiano dubbi sulla sua colpevolezza. Con l’aiuto di un ex agente dei servizi segreti (Giorgio Colangeli), decide quindi di fuggire e far perdere le proprie tracce, cambiare aspetto, nome, identità e
lavoro, sparire per rinascere in forma nuova.

Ma scopriamo nel dettaglio quello che succederà nella prima puntata di oggi 22 novembre 2020 con le anticipazioni del primo e del secondo episodio. Vi ricordiamo inoltre che le puntate di Vita in fuga sono 6: la prima questa sera e la seconda domani.

VITE IN FUGA ANTICIPAZIONI: LA TRAMA DELLA PUNTATA DI OGGI 22 NOVEMBRE 2020

Vite in fuga anticipazioni Primo episodio: “6 mesi prima”-
Roma. Claudio Caruana è un dirigente del Banco San Mauro, travolto recentemente da uno scandalo finanziario di cui si sta occupando la magistratura. Durante la festa per il suo compleanno, Claudio scopre che
il suo amico e collega Riccardo Elmi sta ricevendo delle minacce; il giorno dopo Riccardo viene ucciso. La vita della famiglia Caruana viene sconvolta quando Silvia e il figlio Alessio ricevono strane minacce, mentre
Claudio è accusato dell’omicidio di Riccardo. Claudio si rende conto che qualcuno sta cecando di incastrarlo: anche la sua famiglia è in pericolo, perciò decide di accettare l’aiuto di Casiraghi, un ex agente dei servizi
segreti, che proprio Riccardo Elmi gli aveva presentato. Casiraghi offre ai Caruana la possibilità di ricominciare da zero, fornendo loro nuove identità per poter andare altrove e ricominciare una nuova vita.

I Caruana sono costretti a seguire il piano di Casiraghi, si fingono vittime di un incidente a bordo di un motoscafo e fanno sparire le loro tracce.


Vite in fuga anticipazioni 22 novembre 2020 Secondo episodio: “Ortisei”- L’ispettrice Agnese Serravalle inizia ad occuparsi del caso Caruana, certa della sua colpevolezza. La famiglia Caruana comincia
una nuova vita sotto mentite spoglie ad Ortisei, in Alto Adige. Ora si chiamano Marasco: Claudio si fa chiamare Giorgio, Silvia è Anna,
Ilaria si fa chiamare Matilde e il nuovo nome di Alessio è Lorenzo. Sono momenti difficili per tutti, in particolare per i ragazzi, che hanno dovuto abbandonare amici e amori e non possono più contattarli. Silvia si fa forza, nella certezza che Claudio presto potrà dimostrare la sua innocenza, ma a smentirla c’è un video di una telecamera di sorveglianza che lo riprende all’ora del delitto, mentre entra nel palazzo in cui abitava Riccardo Elmi.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.