Svegliati amore mio anticipazioni: la piccola Sara guarirà?

Che cosa succederà nella seconda puntata di Svegliati amore mio? Lo scopriamo con le anticipazioni che ci rivelano proprio la trama del prossimo appuntamento. Svegliati amore mio torna il 31 marzo 2021 con la seconda puntata! Ci ritroviamo al fianco di Nanà che sta lottando contro tutti per salvare la vita della sua bambina. Ha capito che la piccola si è ammalata, come molti altri bambini della città in cui vive, per colpa delle polveri sottili che arrivano dall’acciaieria, la stessa che mette in difficoltà ogni giorno. Sergio infatti ha rischiato di morire ma alla fine ce l’ha fatta. Sua moglie continua a chiedergli di lasciare quel posto di morte, dopo gli ultimi fatti, Sergio deciderà di andare via? Nel frattempo la piccola Sara continua a stare male.

Scopriamolo con le anticipazioni, eccole per voi.

Svegliati amore mio anticipazioni seconda puntata 31 marzo 2021

Nonostante quello che è successo nell’acciaieria, alla fine Sergio ce la fa ma le cose non sono semplici…Sergio esce incolume dall’acciaieria ma litiga furiosamente con Mimmo a causa di Nanà. Questa vecchia storia torna di nuovo a galla e fa davvero soffrir tutti. Sara fugge dall’ospedale con un altro bambino malato, Lorenzo. Li ritrovano in mare, fortunatamente sani e salvi. Persi Nanà e il lavoro, Mimmo vaga ubriaco sulla scogliera quando un’ombra gli si avvicina; quando Mimmo precipita dalla scogliera, lui è il principale sospettato. Il giornalista Stefano vuole scrivere un reportage sull’acciaieria e chiede aiuto a Nanà. La mamma di Sara sa bene che c’è un legame tra le morti di tutti quei bambini e quella terra rossa che spaventa davvero tutti e vorrebbe che se ne parlasse di più, anche per fare qualcosa. Uscita di notte nel cortile dell’ospedale sotto la pioggia, Sara sviene. Lorenzo chiama aiuto.

Appuntamento al prossimo mercoledì con la seconda puntata di Svegliati amore mio. Sabrina Ferilli ed Ettore Bassi ci aspettano la prossima settimana per un nuovo appuntamento da non perdere.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.