La casa di Carta 5: il finale del volume 1 non piace a nessuno

Attenzione…Spoiler! In questo articolo leggerete notizie e informazioni che riguardano i 5 episodi de La casa di Carta

E i primi 5 episodi de La casa di Carta 5 se ne sono andati! Poche ore per vedere la prima parte, quella chiamata volume 1, di questa quinta stagione de La casa de Papel, la serie che in questi anni è stata la più vista in tutto il mondo, creando un vero e proprio fenomeno mai visto prima. Ci avviciniamo all’epilogo: a dicembre infatti vedremo il volume 2 per scoprire il vero e proprio finale della saga. Quello che possiamo dirvi ora è che il pubblico non ha apprezzato quanto successo nel quinto e ultimo episodio del volume 1 de La casa di carta 5. Il finale ha davvero lasciato l’amaro in bocca. Già perchè se la morte di Berlino in qualche modo era stata metabolizzata, ma non digerita ( con la possibilità di vederlo persino risorgere, qualcuno infatti spera che non sia davvero morto) quella di Naironi ha scioccato tutti. E non ci si aspettava di dover tirare fuori di nuovo i fazzoletti nell’ultimo episodio de La casa di carta 5, soprattutto per dire addio a uno dei personaggi più amati della banda. Parliamo chiaramente di Tokyo, ormai lo sanno tutti, anche i muri. L’amatissima protagonista de La casa di Carta, forse la più amata tra tutti, ha sacrificato la sua vita per amore dei compagni. E’ morta con un ultimo gesto eroico. Ma nonostante questo, il pubblico ha bocciato in pieno la decisione degli sceneggiatori. Era davvero necessario? Se lo chiedono in molti, in attesa di vedere poi gli ultimi 5 episodi del volume 2 in onda a dicembre.

La casa di carta 5: la morte di Tokyo delude

E’ stata la stessa Úrsula Corberó , che nella serie Netflix veste i panni di Tokyo, a congedarsi per sempre dal pubblico che tanto la ama. I suoi look sono stati copiati, tutti i fan della serie si sono innamorati di lei. Tokyo è stata di certo una delle protagoniste più amate della serie insieme a Il professore, ed è per questo che ci si aspettava qualcos’altro. Inutile recriminare a questo punto, visto che quel che è stato è stato. La casa di carta ci aveva entusiasmato moltissimo nella prima e nella seconda stagione lasciandoci invece l’amaro in bocca con la terza e la quarta. E adesso il pubblico boccia in pieno la scelta di “far morire” Tokyo.

Qui vi avevamo parlato della terza stagione

E voi cosa ne pensate di questa scelta degli sceneggiatori de La casa di carta? Avreste preferito un altro finale per Tokyo e anche per Rio magari? E se il senso di questa ultima parte della serie spagnola fosse che l’intera banda in qualche modo, si congederà dal pubblico, con altre morti illustri? Non ci resta che attendere per dare un vero e proprio giudizio finale. E siamo anche curiosi di capire chi avrà la voce narrante, visto che era stata Tokyo a portarci nel mondo della banda dal suo punto di vista. Cosa succederà adesso? Come reagiranno anche tutti gli altri membri della banda alla notizia della morte di Tokyo? L’appuntamento è per il 3 dicembre su Netflix.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.