I Bastardi di Pizzofalcone 4 anticipazioni: Lojacono picchiato e sequestrato, si salverà?

i bastardi di pizzofalcone

La storia della bomba a quanto pare non era nulla al confronto di quello che potrebbe succedere nella quarta stagione di I bastardi di Pizzofalcone. Non c’è ancora la notizia ufficiale ma è chiaro che I bastardi di Pizzofalcone 4 si farà e che Alessandro Gassmann sarà nuovamente protagonista della serie tv. Ieri l’ultima puntata della fiction di Rai 1 ci ha lasciato con un grande punto interrogativo dopo un clamoroso colpo di scena nel finale. Lojacono infatti, si stava recando alle nozze di Alex e Rosaria che celebravano la loro unione civile. Per l’occasione aveva anche indossato il completo e la cravatta che Laura Piras gli aveva regalato. Ma alla cerimonia, l’ispettore non è mai arrivato. Palma ha ricevuto una telefonata: la macchina di Lojacono è stata ritrovata, ci sono segni di lotta ma soprattutto c’è del sangue e i suoi documenti sono lì. E’ un chiaro segnale: qualcuno gli ha fatto del male ma chi? I nemici al nostro caro ispettore non mancano e la sensazione che i suoi conti con il passato non siano ancora chiusi, è più che forte. Se si era pensato che la bomba potesse essere in qualche modo indirizzata a lui, in questo caso non ci sono dubbi. Lojacono è nel mirino forse dei boss, forse degli uomini di mafia ai quali ha pestato i piedi prima di arrivare a Pizzofalcone. Le vendette si sa, sono dei piatti che vanno serviti a freddo. Quello che succederà non possiamo ancora saperlo anche se gli attori protagonisti de I bastardi di Pizzofalcone hanno già parlato di questa eventuale quarta stagione, tutti pronti a essere nuovamente protagonisti della serie di Rai 1 che si conferma, anche dal punto di vista degli ascolti, amatissima e apprezzatissima. Non esistono motivi per non fare I bastardi di Pizzofalcone 4!

Massimiliano Gallo, che ne I Bastardi veste i panni di Luigi Palma, aveva dichiarato qualche giorno fa a Fanpage che “la produzione sta lavorando per farla e anche presto, perché il pubblico la chiede e vorrebbe vedere di nuovo il commissariato in azione. Non so quando ci sarà l’ufficialità, ma sono tutti a lavoro“.

Qui il riassunto dell’ultima puntata di I Bastardi di Pizzofalcone 3

I bastardi di Pizzofalcone 4 anticipazioni: chi ha sequestrato Lojacono?

Ovviamente il sequestro di Lojacono potrebbe cambiare gli equilibri. Potremmo anche pensare di rivedere nuovamente Laura Piras o Napoli o forse no. Un’altra storia che si potrebbe sviluppare nella quarta stagione di I bastardi di Pizzofalcone è quella che riguarda Elsa Martini. Abbiamo davvero tutti capito che Diego Buffardi potrebbe essere il padre della sua bambina, solo lui sembra non avere ancora le cose molto chiare. I due a quanto pare, 9 anni prima, ebbero un incontro ravvicinato, molto ravvicinato. L’incontro di una notte che potrebbe aver portato Elsa a decidere di tenere la bambina che oggi è la sua adorata figlia. Diego è il papà della piccola? I due sembrano avere un certo feeling ma si sa, in questa storia, mai nulla deve essere dato per scontato…

Come sappiamo, la serie di Rai 1 si ispira ai romanzi di Maurizio De Giovanni anche se poi la storia centrale cambia. In questa terza stagione de I bastardi, abbiamo ritrovato le storie del decimo libro della saga, Nozze, e anche il nono, che era il primo episodio della serie, quello in cui si è indagato per la scomparsa di una professoressa sposata con un ricco industriale. C’è poi un undicesimo libro, che non ci sembra sia stato ancora usato come ispirazione per la serie. Si tratta del romanzo dal titolo “Fiori per i bastardi di Pizzofalcone” uscito nel dicembre 2020 e che quindi potrebbe ancora ispirare le storie dei protagonisti della serie. I Bastardi dovranno impegnarsi moltissimo per ritrovare Lojacono prima che sia troppo tardi, ce la faranno?

La sinossi del romanzo per una possibile quarta stagione

È una splendida mattina di primavera, la città è illuminata da una luce perfetta, nell’aria l’odore del mare si mescola al profumo del glicine, della ginestra, dell’anemone. Della rosa. Come può venire in mente di uccidere qualcuno in un giorno come questo, in un posto come questo? Savio Niola, proprietario di uno storico chiosco di fiori, è stato ammazzato. Un delitto che sconvolge Pizzofalcone, perché l’anziano era amato da tutti nel quartiere. Lo consideravano una specie di «nonno civico», che non avendo una famiglia propria si prodigava per quelle degli altri. Aiutava i giovani spingendoli a studiare, cercando di tenerli lontani da strade senza ritorno; chiunque si rivolgesse a lui poteva contare su una parola gentile, su un po’ di attenzione, se necessario su un sostegno materiale. Eppure è stato letteralmente massacrato. Chi può avere tanto odio, tanta rabbia in corpo da compiere un gesto simile?

Non ci resta quindi che attendere la notizia ufficiale che confermerà appunto l’arrivo della quarta stagione magari nell’autunno di Rai 1. Ce lo auguriamo perchè far passare troppo tempo tra una stagione e l’altra, non è mai consigliato.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.