Boom di ascolti per Un professore: un cast di primo livello, una storia come altre

ascolti un professore

E’ andata in onda ieri la prima puntata della nuova fiction di Rai 1 Un professore. Una serie che come vi abbiamo già detto in altre occasioni, non è un prodotto completamente made in Italy. Un professore si ispira alla serie spagnola Merlì ma questo è il minore dei mali. Il vero problema è che Un professore ci ricorda davvero troppo, altre fiction già viste. Possiamo citarvi Provaci ancora prof o Fuoriclasse per restare in Rai. E visto che il personaggio maschile è il protagonista ( con uno strepitoso Alessandro Gassmann capace di passare dai panni di Lojacono a quelli di Dante senza però rinunciare al lupetto) allora passiamo anche a Mediaset. Alessandro Gassmann è il Giorgio Tirabassi che la Rai non aveva ancora avuto. Impossibile non fare un confronto con I Liceali, serie tra l’altro, non solo di grandissimo successo ma ambientata anche a Roma per cui tra accenti e location pressochè molto simili, il gioco è fatto. Se la Rai stava cercando il suo professore al maschile capace di registrare ascolti record lo ha trovato. Non a caso, la prima puntata di Un professore è da record di ascolti, con oltre 5 milioni di spettatori per i primi episodi. Il vero problema è un altro: nulla di nuovo sotto il sole. Persino Claudia Pandolfi presente nel cast di Un professore e meravigliosa con la sua parte, è stata una delle protagoniste de I Liceali.

Sia chiaro: la serie si presenta bene e se uno spettatore non ha visto le altre fiction che abbiamo citato in precedenza, la apprezzerà ancora di più. Pensiamo anche al pubblico dei giovanissimi al quale forse la fiction si rivolge: un ventenne non sa neppure cosa siano i Liceali, per cui come potrebbe mai fare un paragone con una serie andata in onda un decennio fa? Ecco appunto, un decennio fa. E di novità rispetto a quelle tematiche trattate non ne è che se ne siano viste più di tante. Da non sottovalutare il fatto che Un professore si ispira a una serie andata in onda nel 2018 ( scritta quindi probabilmente anche prima). E i 4 o 5 anni di differenza si sentono tutti. Siamo passati in mezzo a una pandemia e di tutto questo nelle serie italiane non c’è traccia. Un vero peccato perchè tra l’altro tutti gli attori sul set sono stati costretti a vivere seguendo delle regole rigidissime oltre al fatto che tutti gli attori, giovani e meno giovani, hanno provato sulla loro pelle qualcosa di mai vissuto prima. Siamo troppo diversi da quel “prima” per pensare solo a quel genere di tematiche trattate in questa serie. E manca qualcosa.

Un professore da record di Ascolti su Rai 1

Ed è per questo che spesso molte cose raccontate risultano stantie e ferme nel tempo. Un po’ obsolete come la macchina di Dante Balestra. Che poi siamo di fronte a una fiction scritta bene e recitata più che bene ( roba rara sulla generalista) soprattutto dagli attori più giovani dei veri e proprio fuoriclasse, questo è tutto un altro discorso. Quel quid in più però, almeno per il momento, non lo abbiamo visto. E’ ancora presto per giudicare ? Forse si ma intanto la Rai si gode il suo ennesimo successo per cui una piccola critica su una storia, che non è neppure farina del sacco della produzione italiana, si può certamente fare.

Gli ascolti dell’11 novembre 2021

I numeri: Un Professore fa 5.090.000 spettatori pari al 25.3% (primo episodio: 5.475.000 – 24.5%, secondo episodio: 4.731.000 – 26.2%).

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.