Chi l’ha visto anticipazioni, ultime notizie su gemelline e Elisa Claps

Anche questa sera, come ogni mercoledì, torna in prima serata su Rai Tre “Chi l’ha visto“. Nella puntata di oggi 20 aprile 2011 saremo aggiornati sulle ultime notizie riguardanti il caso delle gemelline scomparse e le anticipazioni prevedono molto altro ancora.

Il programma condotto da Federica Sciarelli che svolge un utile lavoro per tenere vivo il ricordo di chi è scomparso e in molti casi aiuta le famiglie a riabbracciare i propri cari di cui hanno perso le tracce. Ma Chi l’ha visto si occupa anche di inchieste, di persone scomparse e ritrovate morte, cercando di mettere in luce gli aspetti più profondi dei casi, per arrivare alla verità, anche a distanza di anni, come per il caso di Elisa Claps.

Questa sera si parlerà molto del caso delle gemelline Schepp, che mancano da casa dal 30 Gennaio scorso. Come sappiamo, una testimonianza riconosciuta come attendibile aveva riacceso le speranze nelle ricerche delle piccole, ricerche che si erano concentrare in Svizzera, nei pressi del lago di Ginevra. Questa sera verremo a conoscenza dei risvolti nelle indagini.

Si parlerà anche il drammatico caso di Elisa Claps, ritrovata morta dopo 17 anni dalla sua uccisione. Sul sito di Chi l’ha visto, è presente una news in cui si dichiara che la maglia bianca di Elisa è il reperto numero 44, ma Vincenzo Pascali, la cui perizia è stata bocciata dalla procura di Salerno, non l’aveva inserita tra quelli da analizzare, mentre è proprio su questo indumento che i Ris di Parma e di Roma hanno scoperto le tracce del Dna di Danilo Restivo. La puntata di questa sera, oltre agli annunci di persone scomparse ultimamente si occuperà anche del caso di Patrizia Scifo, uccisa dal suo compagno Giuseppe ad appena 19 anni.

Non solo questo, ma molto altro nella puntata di questa sera, ore 21:05, su Rai Tre.

Sm

Seguici anche su Instagram

One response to “Chi l’ha visto anticipazioni, ultime notizie su gemelline e Elisa Claps

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.