Annozero 12 Maggio: Adriano Celentano telefona in diretta (video)

Colpo di scena ieri ad Annozero: arriva la telefonata in diretta di Adriano Celentano. Per voi il video di questo momento.

Nella puntata di ieri sera di Annozero, trasmissione in onda ogni giovedì su Rai Due e condotta da Michele Santoro, si è parlato delle elezioni amministrative e in particolare quelle di Milano. Il titolo della puntata di ieri sera era “Miracolo a Milano“, quasi a sottolineare l’importanza che rivestono in modo particolare queste elezioni per il premier Silvio Berlusconi. Gli ospiti in studio dunque si sono confrontati su questo tema. Ad un certo punto succede qualcosa che nelle anticipazioni non era previsto: telefona in diretta al programma Adriano Celentano.

Il cantante, già aveva preso una posizione in merito a queste elezioni che vedono protagonisti i Milanesi, dicendo di stare dalla parte di Pisapia. Da Santoro parla di elezioni, di nucleare (e quindi di referendum) e di cambiamento.  Celentano nel corso della telefonata ha detto che la parola “cambiamento” è sulla bocca di tutti, anche su quella del premier Silvio Berlusconi, e chiede, ironizzando, se nessuno gli ha detto che il primo ad essere cambiato sarà lui?.

Celentano fa appello a tutti: studenti, comunisti, fascisti, leghisti e operai costretti a lavorare nell’insicurezza. Riguardo alle elezioni, fa riferimento all’accusa lanciata dalla Moratti nei confronti di Pisapia: lo aveva definito un ladro d’auto. Celentano aggiunge che è meglio per lei ritirare quello che ha detto perchè si è sparata sui piedi. “Pisapia ha già vinto” insiste il cantante.

Celentano poi parla anche di referendum sul nucleare, bloccato dal governo, invitando tutti ad andare comunque a votare e, se le urne dovessero restare chiuse, Celentano lancia un’idea: “lasciamo i bigliettini lì davanti, così l’indomani se ne conteranno migliaia”.

Ecco il video:

Sm

 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.