Ballarò, Lettieri-De Magistris si scontrano, 17 Maggio 2011 (video)

Si sono appena concluse le elezioni amministrative del 2011 che hanno visto trionfare Fassino a Torino e che hanno portato al ballottaggio Napoli e Milano. Ma i candidati sindaci, a quanto pare, non si sono ancora detti tutto, e così continuano a sfidarsi: questa volta non con i numeri, e quindi con le schede elettorali imbucate nelle urne, ma con le parole, e davanti alle telecamere. E’ successo ieri sera, 17 Maggio 2011, nella puntata di Ballarò, dove, davanti alle telecamere di Rai Tre, nel programma di Giovanni Floris, si sono scontrati i due candidati protagonisti delle elezioni comunali di Napoli: Lettieri, del Pdl, e De Magistris, dell’Idv. Tra l’altro quest’ultimo è andato al ballottaggio con Lettieri quasi a sorpresa: com’è noto, lui non era il candidato “ufficiale” della sinistra. Vediamo insieme cosa è successo nella puntata di ieri, durante lo scontro tra i due candidati, di cui è presente il video.Lettieri è stato definito un prenditore di soldi pubblici, mentre De Magistris uno che ha distrutto la vita delle persone, uno che è contro l’immunità parlamentare eccetto la sua. Il candidato del Pdl Lettieri si è detto pronto a «rafforzare la querela» contro l’esponente dell’Italia dei Valori.

In studio, Roberto Cota, leghista e governatore del Piemonte, ha fatto sapere che la Lega è al governo con Berlusconi per fare le riforme e perchè Berlusconi ha garantito di realizzare questo processo di riforme. Ha aggiunto inoltre che dopo 50 anni è stata approvata una riforma che tutti, più o meno volevano ossia il federalismo, e segnatamente il federalismo fiscale, e tutto questo grazie alla Lega che non è lì per il potere.

Il presidente della regione Piemonte ha affermato inoltre che condivide l’autocritica fatta dalla Moratti: ha detto che nella campagna elettorale si è parlato poco dei problemi della città, che è stata una campagna di contrapposizioni con toni troppo accesi.

Ecco a voi il video:

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.