Grande Fratello, Mauro Marin truffato da due sconosciuti

Quando la cronaca incontra i personaggi noti dello spettacolo la notizia balza all’occhio più facilmente, ricordate Mauro Marin, il vincitore della decima edizione del Grande Fratello? Il simpatico giovane che nella casa più spiata d’Italia ne ha combinate più di una innescando liti e gelosie, fingendo ma non sempre crisi isteriche per poi svelare che era tutto un modo per vincere il reality e portare a casa un bel po’ di soldi?

Se non avete capito di chi stiamo parlando e come sia fatto il volto di Mauro Marin vuol dire che non avete seguito il Grande Fratello 10, perché il giovane salumiere di Castelfranco Veneto è uno di quei personaggi difficili da dimenticare, l’unico che abbia anche scritto un’autobiografia dopo la sua vittoria.

Passiamo però a cosa gli è accaduto, alla notizia che lui ha voluto far conoscere a tutti, alla truffa di diecimila euro. Sì diecimila euro che Mauro avrebbe dovuto ricevere in cambio del suo lavoro, dei suoi prodotti. Ovviamente non stiamo parlando di apparizioni in tv o di serate ma dei salumi che l’ex concorrente del GF 10 produce nell’azienda di famiglia, “Salumificio Marin srl”.

Marin racconta di avere venduto i suoi salumi a due sconosciuti, capendo solo al momento di riscuotere il denaro che la ditta che aveva richiesto e ricevuto l’ordine era inesistente. In pratica un assegno scoperto ricevuto da due calabresi ai quali ad aprile di quest’anno aveva consegnato la merce. Il contatto lo aveva avuto tramite mail e l’assegno ricevuto, firmato con il nome di un’azienda di ortofrutta, i primi di agosto è andato in protesto.

Ovviamente non è stato più possibile rintracciare i due fratelli calabresi e l’unica cosa da fare era quella di denunciare l’accaduto ai carabinieri, anche se Mauro non conosce neanche i nomi dei truffatori, risultati alla fine già noti, ma senza identità, alle forze dell’ordine.

Seguici anche su Instagram

One response to “Grande Fratello, Mauro Marin truffato da due sconosciuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.