Sarabanda accende il pubblico dei social: anche gli ascolti premieranno il ritorno di Papi in tv?


Momento nostalgia celebrato, altre due puntate e poi Sarabanda ci saluterà. Potrebbe tornare nella prossima stagione televisiva? Difficile a dirsi forse solo gli ascolti e i dati auditel relativi a questa puntata potranno dare delle risposte. Operazione nostalgia riuscita: metti l’Uomo gatto e lo sfruttamento del suo disagio, con le voci fuori campo che come sempre si prendono gioco di lui ( lo si fa ironicamente certo ma tutto nel vecchio stile del programma), metti i nuovi concorrenti molto capaci, metti la voglia di Papi di strafare e il piatto in tavola è servito. I piatti però in tavola sono forse troppi. E’ ancora plausibile nel 2017 pensare che una prima serata possa terminare passata la mezzanotte? Non siamo ad Amici, non ci sono scenografie imponenti da smontare, perchè non chiudere tutto alle 23 come si dovrebbe? Troppo lungo, troppo lunghi, troppi ospiti che influenzano in qualche modo anche il gioco. Per esempio pensiamo al gioco dell’asta, l’ultimo indizio era palesemente riferito ai Cugini di campagna, solo perchè il gruppo avrebbe dovuto poi fare il suo ingresso sulle note di Anima Mia. Il gioco non può piegarsi al servizio degli ospiti che ci sono in puntata o in alternativa li si tiene nascosti fino alla fine per non influenzare anche il gioco. In questo strano meccanismo ovviamente i giovani sono avvantaggiati: la freschezza gli permette di andare oltre, dove magari i campioni non arrivano perchè ancorati alle vecchie formule. Sarabanda resta comunque un programma troppo lungo per una prima serata impostato così come si è fatto: Papi vuole essere protagonista, i concorrenti hanno paura della diretta e non sono naturali, come nel caso del gioco in cui Luca aveva sbagliato il titolo di un brano, Iris, e gli altri concorrenti si guardavano tra di loro, sussurravano ma non avevano il coraggio, probabilmente per il timore della diretta, di dire che si stava sbagliando.

L’operazione nostalgia è riuscita in modo perfetto sui social tanto che nel corso della serata l’hashtag #Sarabanda è stato uno dei più twittati e non solo. Tantissime le immagini ironiche che hanno fatto il giro dei social, da twitter a Facebook con l’uomo gatto super protagonista. A proposito di social, in un programma che si rinnova con la diretta di una radio e con la presenza della social room ci si aspetta un contributo importante e invece, come successo per il Grande Fratello e per l’Isola dei famosi, la social room non ha senso di esistere, la dimostrazione che si è moderni ma non fino in fondo. 

Ora non ci resta che capire una cosa: tutte le persone che nel corso della serata stavano twittando e commentando il programma, lo stavano seguendo davvero? Solo i dati auditel relativi alla prima puntata di Sarabanda in onda il 13 giugno 2017 potranno svelarci questo arcano. 

SARABANDA TORNA IN TV: GLI ASCOLTI DELLA PRIMA PUNTATA ( 13 GIUGNO 2017)


1.536.000 telespettatori, share 8.5% il risultato per la puntata di Sarabanda in onda in diretta su Italia Uno. Probabilmente ci si aspettava qualcosa in più per il gran ritorno del programma. Come era prevedibile quindi, l’ondata social non ha influenzato gli ascolti che sono nella media del periodo ma che sicuramente non entusiasmano ( considerando anche il fatto che su Rai1 il programma Stanotte a Venezia è stato visto da quasi 5 milioni di spettatori, quando il pubblico vuole quindi, sa accendere la tv). 


Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close