Uomini e Donne 13 novembre 2017: l’esterna di Nicolò Raniolo e Sabrina (VIDEO)

Non sappiamo ancora se Nicolò Raniolo tornerà da Sabrina nelle vesti di corteggiatore ma sappiamo che la sua esterna di oggi, in compagnia della Ghio, è stato uno dei momenti più emozionanti di questa edizione di Uomini e Donne ( alla fine del post troverete il video dell’esterna del 13 novembre 2017). Che sia realmente interessato a lei o che non lo sia, questo solo Raniolo in cuor su lo può sapere, oggi Nicolò ha deciso di raccontarle una cosa fondamentale, una cosa che una donna che lo vorrebbe al suo fianco, deve per forza di cose conoscere. Ed ecco quindi che ha raccontato dei suoi problemi con la dislessia e dell’incubo del bullismo quando era solo un bambino. 

UOMINI E DONNE L’ESTERNA DI NICOLO’ RANIOLO E SABRINA GHIO FA COMMUOVERE TUTTI

L’esterna inizia con uno striscione. Quando Nicolò, doveva descrivere il suo modo di essere, qualche puntata fa, si era definito squisitamente complicato e a quanto pare ha voglia di spiegare a Sabrina che cosa significhi quella frase. Lo scrive su uno striscione e poi la raggiunge a casa sua a Roma per parlare. “Scendi e ti spiego perchè” le ha scritto il bel Raniolo e Sabrina, molto sorpresa, ha voluto immortalare il momento con uno scatto fotografico dalla finestra di casa sua! Nicolò, dopo quello che è successo in puntata vorrebbe chiarire con Sabrina e per questo ha deciso di aprirsi. Inizia a raccontare un fatto molto importante della sua vita. Quando aveva circa sette anni, gli insegnanti convocarono i suoi genitori perchè si erano accorti di un ritardo nella comprensione delle cose e nella lettura. Così si scoprì che Nicolò aveva una forma particolare di dislessia e di autismo. Nicolò, con la voce rotta, parla di come i suoi compagni non capirono questa sua diversità e di come fu vittima di bulli senza volerlo. Sabrina ascolta commossa il racconto di Raniolo. 

Il ragazzo parla di come sia stato difficile fare tutto il percorso scolastico con una insegnante di sostegno, come ancora oggi abbia paura di passare per lo scemo di turno. Nicolò spiega che non ha mai letto ad alta voce di fronte a nessuno, che ha sempre saputo di non poter scegliere il lavoro che avrebbe voluto. E poi si confessa: “Se mio figlio mi dovesse chiedere di leggergli un libro, io che cosa dovrei fare?”.

Sabrina però non si vuole arrendere di fronte a questo: “Lo si fa nel bene e nel male, c’è sempre una moglie accanto”. Il suo corteggiatore però fa capire che poi quando c’è davvero da arrivare a iniziare una storia seria, le donne si tirano indietro, ecco perchè lui non si lascia andare facilmente.

PER GUARDARE L’ESTERNA COMPLETA CLICCA QUI

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.