Luca Tommassini a Verissimo: povertà, droga e poi il successo mondiale

luca tommasini a verissimo

Luca Tommassini è un fiume in piena nella puntata di Verissimo del 24 febbraio 2018 e racconta a Silvia Toffanin la vita di un grande artista, di un ballerino straordinario ma anche quella di un ragazzo di 17 anni partito dall’Italia con un sogno e arrivato negli Stati Uniti senza nulla. Luca Tommassini non ha peli sulla lingua e spiega a Silvia quanto sia stato difficile per lui vivere negli Stati Uniti: non conosceva la lingua, non aveva nessuno che lo potesse ospitare tanto che quando non riusciva a mettere da parte qualche soldo, dormiva per strada.

LUCA TOMMASSINI: DALLE NOTTI PER STRADA AL LUSSO CON WHITNEY HOUSTON

Però aveva un sogno e non voleva in nessun modo deludere sua madre. Luca Tommassini sapeva che sarebbe diventato un ballerino e che su quel palco, avrebbe ballato con sua madre e per sua madre. Doveva realizzare anche il suo di sogno, visto che lei mai aveva potuto danzare. Poi arriva un provino: Luca non aveva più il permesso di soggiorno, non parlava ancora bene l’inglese ma sapeva che quella era la sua occasione. Si sceglievano i ballerini per la notte degli Oscar. Lui non poteva entrare a fare i provini ma la voglia di essere lì era troppo grande. Per questo si fece coraggio e scavalcò un muro. Fece il primo, il secondo, il terzo…E alla fine fu preso. Ebbe un contratto e per tre anni fece quello che meglio gli riusciva. Diventò un ballerino il suo sogno americano prendeva forma. Poi la grande occasione: ballare con Whitney Houston. Però lei voleva un ballerino nero e alto. Racconta: “Cercai un calzolaio e misi dei tacchi nelle scarpe, poi feci tantissime lampade e mi presero.” In quel momento della sua vita quindi aveva tutto ed era il ballerino di una delle star che è rimasta nel suo cuore. Però allo stesso tempo quello fu un periodo complicato: conobbe la droga, il lusso sfrenato e dopo tre anni di vita dissoluta ma anche di grandi successi in tutto il mondo, ritorna in Italia. “Sapevo che dovevo voltare pagina e di fronte a mia madre lo avrei potuto fare, ho chiuso con i miei amici di quel periodo e sono tornato in Italia dove ho ricominciato anche grazie all’amore per Heather Parisi” queste le parole di Luca Tommassini.

Nel corso della sua carriera e del percorso di vita oltre al grande amore per sua madre, punto di riferimento, è stata anche la Madonna ( e non solo la cantante dice scherzando). E’ molto Mariano, fa dei pellegrinaggi e crede molto. E noi presto lo rivedremo da un’altra Maria, De Filiippi. Luca infatti sarà il direttore artistico del serale di Amici 17.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.