Lorenzo Crespi a Vieni da me critica dei colleghi ma non fa i nomi: “Se facessi ascolti flop mi ritirerei”

Un fiume in piena Lorenzo Crespi nella puntata di Vieni da me del 30 dicembre 2019. Come succede sempre l’attore non si risparmia e decide di aprirsi alle domande di Caterina Balivo. L’attore ha parlato della sua carriera e dei tanti film e programmi che ha fatto. Oggi Lorenzo Crespi non ha un manager, non lavora da tempo e lancia anche un appello in tv perchè vorrebbe avere un’altra possibilità visto che è un professionista serio e in gamba che dà tutto per il lavoro quando è sul set.

LORENZO CRESPI A VIENI DA ME LANCIA DELLE FRECCIATE AI SUOI COLLEGHI

Tra le domande di Caterina Balivo ci sono quelle che riguardano dei colleghi. Gli chiede che cosa ne pensa degli attori del momento, se ci sono colleghi che a suo dire, non meriterebbero quello che hanno. Lorenzo Crespi ha subito spiegato che non farà nomi ma ci tiene a dire una cosa. Quando era all’apice del successo, i suoi film e le fiction di cui era protagonista registravano il 30 % di share, facevano oltre 8 milioni di spettatori. “Ai miei tempi se non facevi quei risultati, poi stavi fermo per due anni” ha detto Crespi. L’attore ha sottolineato che oggi ci sono molti attori che lavorano anche se le fiction fanno ascolti flop e non sono amate dal pubblico. “Lavorano per loro non per il pubblico e non sono interessati a quello che è il riscontro” ha detto Lorenzo Crespi sottolineando che lui invece ha sempre cercato di piacere al pubblico. “Se avessi fatto questi risultati io mi sarei ritirato” ha detto l’attore lanciando quindi delle frecciate ai suoi colleghi senza però fare i nomi.

La Balivo gli chiede se abbia davvero sfruttato fino in fondo il suo talento: “Credo di essere arrivato molto più in alto di quello che mi aspettavo” ha detto Crespi.  

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.