Imprevisto a Storie Italiane ma Eleonora Daniele è dolcissima anche con un piccione

Un piccione nello studio di Storie Italiane questa mattina ha interrotto Eleonora Daniele e l’attenzione di tutti mentre c’era in collegamento Giovanni Terzi per commentare un triste caso di cronaca che ormai da tempo seguiamo tutti. Si commentava il giallo di Samira ma l’ingresso del piccione ha messo un attimo in imbarazzo la conduttrice che in genere sempre molto attenta e discreta è intervenuta rivelando la presenza dell’uccello a pochi passi da lei. “E’ entrato un piccione in studio!” ha esclamato Eleonora Daniele mentre andava in onda la seconda parte di Storie Italiane. Un attimo di preoccupazione ma poi abbiamo capito che forse la conduttrice era più preoccupata per il piccione che per altro: “Scusate, è entrato un piccione in studio. Ciao amore…” infatti tenerissima ha anche salutato l’ospite indesiderato e non atteso.

GLI OSPITI DI STORIE ITALIANE CERCANO DI AIUTARE ELEONORA DANIELE CON IL PICCIONE

Non è la prima volta che in uno studio televisivo mentre il programma è in diretta entra un uccello, può capitare ma è carina la frase che ha aggiunto la Daniele preoccupata: “Avrà fame, diamogli da mangiare”. Non c’è altro da aggiungere alle sue parole da mamma in dolce attesa. Intanto, gli ospiti in studio cercavano a loro volta di richiamare l’attenzione del piccione. “Vieni qua, vieni qua” si sentiva dai microfoni accesi di chi era in studio.

Quando la padrona di casa si è resa conto che per un piccione in studio ha interrotto il collegamento con Terzi sul caso della scomparsa di Samira si è giustificata: “E’ arrivato all’improvviso qui davanti a noi e l’abbiamo salutato”. “Il piccione ha il suo valore” la risposta del giornalista mentre si tornava a parlare del caso e forse l’uccello era ancora in giro. La spontaneità di Eleonora Daniele piace sempre di più, lo dimostrano gli ascolti, anche ieri nella prima parte quasi il 19% di share.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.