Guillermo Mariotto nella sua cucina prepara i piatti per i senzatetto e chiede aiuto a Storie Italiane


Guillermo Mariotto sta cucinando, in tv dalla sua cucina lo stilista diventa chef per i senzatetto. In diretta in collegamento con Storie Italiane sta pulendo i carciofi: “Cucino per quelli che non hanno una casa, quelli che stanno in mezzo alla strada e non hanno la possibilità di accedere a niente, nemmeno un caffè e se qualcuno non cucina per loro moriranno di fame”. Fa parte di una onlus che tutti i giorni porta da mangiare a queste persone, sono tante a Roma. Ha accettato di fare questi video, le riprese, per dire a tutti di fare quello che possono, anche di lasciare davanti alle porte cose di prima necessità perché ci sono italiani che si vergognano di chiedere, c’è tanta dignità ma c’è gente che ha bisogno. “Ognuno nel proprio piccolo faccia qualcosa, date una mano a chi sta messo peggio, volevo solo dire questo”. Chiede anche verdure o altro da mandare a Casa Africa che fa da tanti anni da mangiare per chi non ha fissa dimora o non ha possibilità di mangiare.

GUILLERMO MARIOTTO PREPARA UN PASTO CALDO PER CHI NON HA NIENTE

150 pasti minimo al giorno da distribuire tutti i giorni e Guillermo Mariotto lo fa tre volte a settimana. Mostra una faccia diversa da quella che vediamo negli show televisivi, è la faccia della solidarietà, quella dei volontari che non lasciano da soli gli altri. 

Mariotto in diretta continua a pulire carciofi e ricorda che si deve partire dal proprio palazzo, c’è gente che ha bisogno ovunque e non solo chi è per strada. Si possono fare tanti gesti, anche la spesa sospesa. Di certo Guillermo che cucina pasta e carciofi e tanto altro gli altri giorni fa tanto, è impegnato 3 volte a settimana. Chiede anche se qualcuno può donare contenitori di alluminio perché non si riescono a trovare. Sono tanti in difficoltà ma molti di più coloro che stanno bene e possono fare del bene.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close