Franco di Mare ci racconta La tv a tempi della pandemia


Come è cambiata dalla fine di febbraio a giugno 2020 la tv? Come è cambiato il modo di fruirne ma anche il modo di farla? Ve ne abbiamo parlato tanto negli ultimi mesi, soprattutto a marzo e aprile, quando milioni di italiani si sono ritrovati costretti in casa, senza scuola e lavoro, davanti al piccolo schermo, come non accadeva da tempo. E questa sera se ne parla anche su Rai 1 con il documentario “La TV ai tempi della pandemia”, in onda martedì 30 giugno alle 23.40 . Sarà Franco di Mara a raccontare la Rai di fronte a un’emergenza che l’ha costretta a cambiare in corsa i programmi e il modo di produrli, le regole sulla tutela dei lavoratori e l’offerta televisiva. Come si producono trasmissioni senza pubblico e senza ospiti? Come si risponde a una richiesta d’informazione ogni giorno più pressante?  Franco Di Mare racconta le trasmissioni che si sono fermate e quelle che si sono dovute trasformare per continuare ad andare in onda, nel rispetto del mandato del servizio pubblico.

FRANCO DI MARE RACCONTA SU RAI 1 LA TV AI TEMPI DELLA PANDEMIA

A raccontare la loro quarantena Renzo Arbore e Carlo Conti, Eleonora Daniele e Ambra Angiolini, Lino Guanciale e Alessandra Mastronardi, Patrizio Rispo, Massimo Bernardini e Roberto Poletti.

Giovanna Botteri mostrerà il dietro le quinte del suo lavoro mai interrotto, in una Cina paralizzata dal virus e dalla paura. E oltre ai tanti volti cari al pubblico, anche direttori e dirigenti – da Stefano Coletta ad Antonio Marano, da Marcello Ciannamea ad Alberto Matassino, da Antonio Di Bella a Felice Ventura – attraverso le interviste di Franco Di Mare rivelano un mosaico di competenze in grado di affrontare la crisi peggiore della nostra storia.

L’appuntamento quindi è per oggi in seconda serata.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close