Stasera torna Chi l’ha visto: le ultime sul processo Vannini e le novità da Caronia

Si riparte anche in prima serata su Rai 3 con il ritorno di Chi l’ha visto in onda oggi 9 settembre 2020 con la nuova edizione. Nella prima puntata, che vedrà Federica Sciarelli in diretta su Rai 3, tanti saranno i temi caldi. Come ricorderete, qualche settimana fa, dopo la scomparsa di Viviana e del piccolo Gioele, la redazione di Chi l’ha visto aveva deciso di programmare una puntata speciale, per aiutare Daniele Mondello e la sua famiglia nelle ricerche del piccolo Gioele, con la speranza che il bambino potesse essere ancora vivo. La puntata registrò ascolti molto alti, a dimostrazione della grande attenzione mediatica che il caso stava avendo. Purtroppo però, l’epilogo di questa vicenda è stato drammatico. Il piccolo Gioele è morto, i suoi resti sono stati ritrovati a poca distanza dal corpo di sua madre Viviana.

A oltre un mese da quel giorno, il giorno in cui il bambino e Viviana sono probabilmente morti, non si sa ancora che cosa sia successo nel bosco di Caronia, è per questo che si indaga ancora. Nella puntata di Chi l’ha visto in onda oggi su Rai 3 ascolteremo proprio le ultime notizie dalla provincia di Messina, per fare chiarezza su questa vicenda.

CHI L’HA VISTO PUNTATA 9 SETTEMBRE 2020: I CASI DI OGGI

Ampio spazio poi nella puntata di Chi l’ha visto in onda oggi anche al caso Vannini. Oggi infatti è ricominciato il processo per la morte del giovane ragazzo di Cerveteri. In aula questa mattina Viola, la fidanzata di Federico Ciontoli che è stata chiamata a testimoniare, dovrà quindi raccontare tutta la verità su quel drammatico giorno. Mamma Marina e papà Valerio hanno rilasciato delle dichiarazioni prima dell’udienza di oggi e parleranno poi probabilmente anche questa sera, dopo aver ascoltato le parole di Viola.

Nella diretta di oggi poi spazio agli appelli con le famiglie delle persone scomparse che chiedono aiuto al pubblico di Rai 3 per cercare i loro cari.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.