A Canzone segreta Marcella Bella non riconosce la Parietti e regala una gaffe esilarante (VIDEO)

Momenti di imbarazzo, ma quello che fa sorridere, nel corso della puntata di Canzone segreta in onda il 19 marzo 2021. Tra gli ospiti del programma di Rai 1 ieri, anche Marcella Bella che si è goduta due bellissime sorprese. Felice di rivedere sul palco Anna Tatangelo e fin qui, nulla di strano…Poi però quando si sono esibite sul palco di Canzone segreta le Drag Queen, il volto di Marcella Bella non sembrava essere molto colpito nonostante ci fosse anche una sua amica, una persona speciale che per lei ha scelto di diventare una drag per una sera! Ma che la Bella non avesse riconosciuto Alba Parietti, lo si era capito anche dalle espressioni fatte nel corso delle esibizioni, visto che non ha commentato in nessun modo. Eppure Alba, parrucca a parte, era la solita gran bella donna, e ha persino cantato con la sua voce, era riconoscibilissima insomma. Ma Marcella non ha capito che ci fosse la Parietti, che si era presentata tra l’altro come una grandissima amica della cantante ed è anche per questo che il pubblico è rimasto leggermente interdetto dal finale!

Marcella Bella non riconosce Alba Parietti a Canzone segreta

La Bella si è avvicinata alla Parietti, come potrete vedere anche da questo video esclamando: “Ma chi è questa bella signora”. E Alba, che aveva capito che Marcella non l’aveva riconosciuta ha cercato di sdrammatizzare. Ciliegina finale per questa gaffe molto simpatica della Bella: “Alba non ti dico per cosa ti avevo scambiato”. Ecco…Grosse risate in studio anche per Serena Rossi che non si aspettava questo siparietto very trash.

E noi chiaramente vogliamo sapere questa mattina dal direttore Stefano Coletta se il picco di share di Canzone segreta ieri, si è toccato proprio in questo momento perchè si sa, quando c’è Alba in tv, il picco è assicurato.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.