Noemi aveva perso il controllo sul suo peso, poi la metamorfosi

Cosa è scattato in Noemi per arrivare alla sua metamorfosi? A Verissimo racconta dell’istinto di sopravvivenza, si è resa conto che il suo atteggiamento non l’avrebbe portata a niente, quel lasciarsi andare e non osservarsi allo specchio. Si era seduta sugli allori Noemi, parla anche della sua voce che poteva cantare solo certi tipi di canzoni, di testi. E’ partita una sfida ma c’era anche una anestesia emotiva, le sembrava di perdere il controllo sulla sua vita, perdeva il controllo anche sul suo peso, si era appesantita come nelle sabbie mobili. “Sono contenta di avere avuto il coraggio e di avere trovato le persone giuste”. Noemi confida che è molto pigra, quindi se ci è riuscita lei può riuscirci chiunque, parla sia del peso che di se stessa. “Mio marito mi è stato molto accanto. Ci sono stati dei periodi in cui come in una tempesta io non nuotavo e nuotava solo lui e quel momento è stato molto importante”.

NOEMI A VERISSIMO, IL GRAZIE AL MARITO

“I primi attacchi di panico li ho avuti a Sanremo quando ho cantato Sono solo parole. Mi sentivo fuori dal mio corpo, è la reazione che ha la testa quando sei troppo aggredito dall’ansia, solo che io dovevo cantare. La musica però mi ha salvato, mi sono aggrappata e ho pensato di cantare come ho sempre fatto”. Si è sempre sentita forte ma era scalfita, la musica però l’ha salvata.

“La vanità è una cosa carina. Io mi vedo felice e vorrei che arrivasse chiaro questo messaggio, che lo dobbiamo fare perché ci fa felici. Perché è il nostro sogno e non quello di un altro”. Tra i complimenti che più le piacciono quello di chi vede nei suoi occhi una consapevolezza diversa. “Siamo sempre in cambiamento e se non lo siamo è lì che bisogna farsi qualche domanda”. Il marito è molto contento perché la vede contenta. Stanno insieme da più di dieci anni: “Lo ringrazio perché si è fermato ad aspettarmi un attimo”. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.