Una voce per Padre Pio con Mara Venier: gli ospiti della serata

Torna Una voce per Padre Pio con una novità per questa edizione: non ci sarà Carlo Conti, al suo posto infatti al timone della serata ci sarà Mara Venier. Speranza, rinascita e gioia. Saranno i valori più significativi della nuova edizione dell’evento “Una Voce per Padre Pio”, condotto dalla signora della domenica di Rai 1 e in onda domenica 4 luglio alle 21.15 su Rai1. L’appuntamento segna di fatto una vera e propria ripartenza. La trasmissione, infatti, sarà nuovamente ambientata a Pietrelcina, borgo natio del Santo, set suggestivo e abituale, dopo l’adattamento – per la prima volta nella sua storia – in uno studio televisivo lo scorso anno per la pandemia.


Nato da un’idea di Enzo Palumbo, il programma da 22 anni racconta storie umane, esperienze di devozione e di fede che rimandano all’insegnamento di Padre Pio: dare sollievo alla sofferenza umana.  “Una Voce per Padre Pio” è soprattutto solidarietà, quest’anno più che mai. Al programma è come sempre abbinata una campagna di raccolta fondi, sostenuta da Rai per il Sociale, a supporto dei progetti di “Una Voce Per Padre Pio Onlus”. Componendo il numero di sms solidale 45531 fino all’11 luglio si potrà sostenere l’associazione donando 2 euro con un sms da cellulare Wind3, Tim, Vodafone, Iliad, Postemobile, Coopvoce e Tiscali oppure 5 euro con una chiamata da Rete Fissa, Twt, Convergenze e Postemobile e, infine, da 5 a 10 euro da rete fissa Tim, Vodafone, Wind3, Fastweb, Tiscali.

“Una Voce per Padre Pio” è un programma di Enzo Palumbo. Scritto da Marco Luci con la collaborazione di Stefano Castellano e Gianluca Guida. La regia è di Roberto Croce.

Una voce per Padre Pio in onda su Rai 1 ul 4 luglio: tutti gli ospiti


L’edizione 2021 riunirà grandi nomi del mondo della musica e dello spettacolo: Al Bano, Romina Power, Gigi D’Alessio, Orietta Berti, Giulia Stabile, Katia Ricciarelli e molti altri. L’Orchestra “Suoni del Sud” sarà diretta dal maestro Alterisio Paoletti.

I fondi andranno al sostegno di “Progetto Italia”, per dare continuità al programma “Aggiungi un posto a tavola” e “Fratello studio e sorella scuola”, in aiuto ai quartieri di Napoli Ponticelli-Barra e San Giovanni e alla città di Pompei.
E, inoltre, da anni vengono supportati “Obiettivo Africa”, che nello specifico ha come “mission” la “Maison Padre Pio”, una casa famiglia residenziale che accoglie 28 minori, “Les Anges de Padre Pio”, un orfanotrofio residenziale che ospita 33 bambini, con una capienza massima di 70 minori, “Les Anges de Padre Pio II”, casa residenziale che accoglie 40 persone diversamente abili e “Aggiungi un posto a tavola Africa”, l’estensione del progetto italiano in Costa D’Avorio.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.