Barbara d’Urso torna a fare il suo Pomeriggio 5 e si vede

pomeriggio 5

Non sappiamo se sia un bene o un male ma una cosa è certa: quel Pomeriggio 5 ingessato andato in onda a settembre e a ottobre non piaceva a nessuno, tanto più che nella seconda parte era solo una accozzaglia di tematiche trattate in fretta e furia con una buona dose di populismo. Da qualche giorno invece, Barbara d’Urso è tornata a fare il suo Pomeriggio 5, nel bene o nel male, quello che piace al pubblico di Canale 5. Già da una decina di giorni, la seconda parte del programma ha un blocco dedicato a un solo tema ( due nel caso in cui si parli anche del Grande Fratello VIP), senza pubblicità da mandare in onda a ripetizione. Si tira dritto dalle 17.55 alle 18,25 circa senza interruzioni e si tratta un solo tema. Oggi ad esempio ampissimo spazio al caso Lando Buzzanca, con in diretta la sua compagna e contributi video del figlio dell’attore. Una discussione andata avanti per tutta la seconda parte del programma, come si faceva un tempo quando appunto, si dava spazio in alcuni blocchi ad argomenti di questo tipo. Niente più informazioni, no vax, no green pass ma solo una storia semplice da recepire, di quelle che il pubblico di Pomeriggio 5 ha premiato con i grandi ascolti. E non è un caso se in questi giorni, la seconda parte del programma, quella che più faticava, fa invece meglio della prima, superando anche i 2 milioni di spettatori, cosa impensabile a ottobre, quando a stenti superava la media di 1 milione. Numeri che non servono per contrapporsi a La vita in diretta ma che ci dimostrano che il pubblico cerca questo Pomeriggio 5 e nelle prossime settimane, si potrebbe crescere ancora, come del resto avviene di consueto nel mese di novembre.

Il Pomeriggio 5 di Barbara d’Urso è tornato

Sarà impossibile chiaramente fare un confronto con quello che succedeva lo scorso anno: non dimentichiamoci che a novembre alle 18 eravamo tutti in casa causa coprifuoco, non dimentichiamo che tutta Italia era divisa tra zone arancioni e rosse e la tv era una delle poche cose a tenerci compagnia. Ma i numeri, in crescita di Pomeriggio 5, possono dimostrare che il cambio di rotta era la sola cosa che si poteva fare perchè il cambiamento, non era servito a molto. Pomeriggio 5 è tornato il vecchio Pomeriggio 5, se sia un bene o un male, questo non possiamo stabilirlo. Di certo il pubblico non sente la mancanza delle good news o di talk basati sul nulla. Le storie come quella drammatica di Rossano Rubicondi, o quella meno tragica di Buzzanca, sono le storie che Barbara ha sempre raccontato negli anni e che hanno reso il programma forte. E che non fosse quello il problema, ma il come alcune notizie fossero trattate lo abbiamo detto da sempre. Forse la cifra giusta adesso è stata trovata visto che a commentare non ci sono ex concorrenti dell’isola o influencer dell’ultima ora. Certo il caos, come si è visto oggi non manca, si continua a urlare, si parla sopra e si gestisce in malo modo la conversazione. Ma alla fine del dibattito, qualcosa viene fuori. E al pubblico in fondo, forse basta così poco.

Sulla qualità di quello che si dice, di come lo si dice, non stiamo qui a sindacare, anche perchè spesso abbiamo visto che se si racconta la storia a Le Iene va bene, se lo si fa in un programma di Barbara d’Urso è subito trash. La nostra è una analisi sul cambiamento del programma, che è tornato quello di un tempo, ben lontano da come a settembre era partito per volere dei piani alti.

Seguici anche su Instagram

One response to “Barbara d’Urso torna a fare il suo Pomeriggio 5 e si vede

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.