Doc-Nelle tue mani 2: boom di ascolti per una puntata sconvolgente, drammatica ma necessaria

doc nelle tue mani

Non poteva che essere così, anzi. Possiamo tranquillamente dire che la quarta puntata di Doc-Nelle tue mani 2 dovrebbe essere un manifesto, di quelli che si mostrano nelle scuole. Un episodio da mandare in onda a loop, visto che due anni dopo, pensiamo di fare dei sacrifici solo perchè indossiamo una mascherina, spesso persino sotto il naso, senza mai esserci fermati a pensare a tutto quello che per mesi è accaduto nei nostri ospedali. Il covid è stato un nemico per tutti, c’è chi lo ha combattuto in casa, chi in ospedale, chi ancora oggi ne paga le conseguenze. Non solo per questioni di salute fisica o mentale, ma anche perchè ha perso tutto, sia materialmente che umanamente. E di fronte a una tragedia di così grande portata, c’è ancora gente capace di negare, gente egoista che non riesce a rendersi conto di quanto sia stato complicato scrivere quei nomi su una parete bianca, diventata poi ingestibile con il passare dei giorni. Si ballava negli ospedali, quando un paziente veniva dimesso, quando per una notte non c’erano decessi. La musica si è fatta poi più forte quando i reparti hanno iniziato a essere chiusi, quando i pazienti covid erano sempre meno. Eppure in quegli stessi reparti oggi ci finisce gente che minaccia i nostri cani blu, i medici che sempre ci saranno, pronti anche a sacrificare la loro di vita pur di salvare chi amano. Gli errori ci sono stati, era una guerra mai combattuta prima. Ed è per quello che andavano anche mostrati, come è stato fatto in Doc-Nelle tue mani che con la puntata del 10 febbraio conquista una media di oltre 6,3 milioni di spettatori ma che avrebbe dovuto esser vista almeno da 10 milioni di persone. Perchè una puntata sconvolgente e drammatica come quella in onda ieri, meritava tanto.

Avrà fatto rivivere momento drammatici, provocato emozioni forti, sconvolto, messo un po’ di ansia. Ma non possiamo negare quello che è stato, come purtroppo troppe volte è successo nella storia. Bisogna anche in questo caso, ricordare, per evitare che succeda di nuovo e per evitare che si continuino a sentire quelle fake news che fanno malissimo a chi, per proteggere un paziente, ha rinunciato a tutto.

Scelta coraggiosissima, scelta saggia. Un momento di televisione altissimo che in una fiction italiana non si vedeva da tempo. Se dopo la prima puntata di Doc avevamo scritto che ci mancava qualcosa, che non c’era stata quella voglia di mostrare cosa avevamo realmente passato, con lo scorrere delle puntate è stato chiaro che sarebbe stata solo una questione di attesa. L’attesa è stata ripagata.

Gli ascolti del 10 febbraio 2022: Doc 2 vola

Doc – Nelle Tue Mani 2 vince la serata con una media di 6.344.000 spettatori pari al 28.9%. Su Canale 5 l’incontro di Coppa Italia Juventus – Sassuolo fa molto bene con oltre 5 milioni dispettatori, precisamente 5.027.000 spettatori pari al 20.2% di share. Su Italia 1 Harry Potter e l’Ordine di Felice ha intrattenuto 1.165.000 spettatori (5.7%). L’ennesima replica pareggia con la terza rete Rai: su Rai3 Caterina Caselli – Una vita, cento vite ha raccolto davanti al video 1.384.000 spettatori pari ad uno share del 5.7%.

Su Rai2 La Mossa del Pinguino ha interessato 659.000 spettatori pari al 2.8% di share.Su Rete4 Dritto e Rovescio totalizza un a.m. di 1.013.000 spettatori con il 5.6% di share. Su La7 Piazza Pulita ha registrato 708.000 spettatori con uno share del 3.9%. Nella sfida dei talk, fa meglio Rete 4.

Su Tv8 Ignoto 1 – Yara, DNA di un’indagine segna 254.000 spettatori con l’1.1%. Sul Nove Nemico Pubblico ha raccolto 297.000 spettatori con l’1.4%

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.