Andrea Iannone confessa che si sente morire, Ballando con le Stelle potrebbe aiutarlo

Tra i ballerini del nuovo cast di Ballando con le Stelle sembra ci sarà anche Andrea Iannone, manca pochissimo per rendere tutto ufficiale ma ci sono altre certezze, purtroppo non così felici. Andrea Iannone è lontano dalla sua moto, dalle piste, dovrà rimanerci a lungo ; questa non è una novità ma il pilota spiega il suo stato d’animo.  Iannone continua a sentirsi un pilota, continua a vivere come se lo fosse, però non è più in gara, non corre più. Le sue riflessioni nell’intervista alla testa spagnola Mela Chércoles, sono pesanti. Ha dovuto abbandonare la carriera di pilota, accusato di doping. Per quattro anni deve stare lontano da ciò che sapeva fare meglio, un tempo lunghissimo, per lui un colpo durissimo che non riesce a mandare giù. Le sue parole sono pesanti: “E’ come se avessi qualcosa dentro di me che mi uccide piano piano”.

Andrea Iannone: “Non posso continuare a pensare a quello, altrimenti mi uccido”

La sua testimonianza ribadisce la sua innocenza, è la sua verità ma la sentenza l’ha squalificato per quattro anni. “Prima di andare a letto ogni sera e quando mi alzo ogni mattina, mi sento un motociclista e mi alleno come un pilota. Vivo come se fossi un pilota. Ma senza correre. Mi manca ma non posso continuare a pensare solo a quello, perché altrimenti mi uccido o impazzisco completamente”.

Milly Carlucci sta per svelare il cast completo di Ballando con le Stelle, il nome di Andrea Iannone è da tempo tra i ballerini, speriamo che per lui possa essere un modo per farsi conoscere e uscire da un periodo che di certo non è semplice.

“Quando uno è un pilota lo è per sempre. E io mi sento ancora tale. Più che mai. La moto mi manca ogni giorno, non mi lasciano più fare quello che sapevo fare meglio”.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.