Miopia in aumento tra i giovani: è colpa degli smartphone, tablet e pc

Allarme miopia. Tra 30 anni avremo a che fare con una generazione di miopi. Oggi tre persone su dieci sono miopi. L’allarme è stato lanciato da  Antonio Scialdone, direttore dell’Ospedale oftalmico Fatebenefratelli, nel corso del Congresso Internazionale di Chirurgia della Cataratta e della Refrattiva, che si è svolto a Milano il 18 ed il 19 ottobre.Secondo Scialdone la causa dell’aumento della miopia scaturirebbe dalle eccessive ore trascorse davanti a uno schermo televisivo, pc, smartphone, tablet. Molti sono i giovani, infatti, che vivono continuamente in queste condizioni. Passano più il tempo davanti a uno smartphone piuttosto che fare qualcosa che non comporti più di tanto lo sforzo della vista. A incrementare tale problematica è stato senza dubbio lo sviluppo negli ultimi anni dell’elettronica che ha coinvolto molti giovani. Non è molto salutare, infatti, che i giovani passano la maggior parte del loro tempo puntando sempre i loro occhi su questi piccoli schermi. La vista è perennemente sotto sforzo di messa a fuoco. Ciò vuol dire che l’occhio, con il passare del tempo, finirà per avere difficoltà a vedere da lontano. Sarebbe opportuno, quindi, avere televisori con grandi schermi da far si che i bambini ne stiano a distanza adeguata.

Altro problema è legato alla luce blu che viene diffusa da smartphone e tablet e monitor. Si tratta di una luce che penetra fino alla retina provocando sfocature e riduzione del contrasto.

Per quanto riguarda, invece, i giovani che trascorrono le ore davanti ad un computer, ad esempio, giocando ad un videogame, vi è il rischio di essere meno sollecitati a batter le palpebre, provocando così un’alterazione del film lacrimale, che rappresenta la principale difesa alle infezioni batteriche corneali e congiuntivali, assieme alla palpebra. Dai risultati di alcune ricerche è stato dimostrato  che i bambini che passano più tempo all’aperto, sono soggetti a meno problemi di miopia perché la dopamina, sostanza che svolge un ruolo importante nel  trasmettere le immagini al cervello con la luce naturale, sembra sia in grado di evitare un’eccesiva crescita dell’occhio, ovvero un fenomeno che porta alla miopia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.