Dolore: la paura di soffrire ci rende più sensibili al male

Quante volte vi sarà capitato di andare in ospedale per le analisi del sangue e di provare molto più dolore per l’iniezione rispetto a quello che è in realtà? Ebbene, in realtà è tutto dipeso dalla vostra percezione psicologia: avere paura di quella puntura, infatti, vi darà l’impressione di provare molto più male di quello che in realtà in soffre.

A sostenere questa tesi sarebbe stato uno studio condotto da alcuni ricercatori della Purdue University dell’Indiana in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca, che avrebbe dimostrato come la paura del dolore ha la tendenza ad amplificare la sua percezione.

Gli esperti avrebbero testato i comportamenti di 842 persone, tutti studenti che frequentavano l’università americana. In un primo momento è stato chiesto ai volontari di spiegare la propria reazione emotiva a seguito di una situazione dolorosa, che poteva essere di tipo sociale o di tipo fisico.

In un secondo momento alcuni di loro sono stati coinvolti all’interno di un esperimento che prevedeva la simulazione di una situazione di disagio provocata da un’esclusione sociale. A seguito di questa analisi comportamentale è stato scoperto che i partecipanti che avevano manifestato una maggiore paura nei confronti del dolore, tendevano ad avere un livello di soglia del dolore molto più basso.

Gli esperti hanno spiegato che la paura altro non è che una risposta adattiva, che viene attivata in automatico dal sistema nervoso simpatico a fronte del presentarsi di una minaccia fisica o sociale. In poche parole, la paura di stare male ci porta a mantenerci ad una certa distanza da quelle situazioni o attività che possono dimostrarsi essere un pericolo per la nostra salute psicofisica.

Non dimentichiamoci, infatti, che è proprio il terrore di soffrire che, ad esempio, ci consiglia di rimanere distanti dal ferro da stiro ancora bollente per evitare l’ustione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.