Libri da leggere 2011, La legge del deserto di Wilbur Smith

Libri da leggere 2011  – Recensioni

 La legge del deserto di Wilbur Smith

Ci aveva lasciato nel 2009 con il Destino del Cacciatore, glorioso libro in cui due universi si incontravano, quello dei Ballantyne e quello dei Courteney, lasciandoci pregustare che qualcosa di ancora piu’ succulento sarebbe uscito fuori dalla sua penna e la fantasia senza fine. Così Wilbur Smith a febbraio di quest’anno torna in libreria con un romanzo staccato da tutte le altre saghe; uscito fuori dagli schemi classici, lo scrittore sudafricano, è libero di inventare, creare, mescolare tanti caratteri, diversi stati d’animo e momenti contrapposti nell’ultimo libro La legge del deserto.

 Oltre al solito stile asciutto, chirurgico nelle descrizioni ma non per questo prolisso, Smith dona ai suoi oltre cento milioni di lettori due personaggi fantastici: da un lato il burbero, militare, privo di emozioni Hector Cross, ex membro della SAS ora guardia del corpo/ mercenario, professionale e al contempo duro con i suoi uomini ma anche con colei che lo ha assunto.

Ed ecco che entra in scena l’altro personaggio, femminile, la bellissima magnate petrolifera sudafricana Hazel Bannock; la donna è si furba e attiva come ogni imprenditore che si rispetti, ma al contempo mostra sentimenti che troppo non piacciono al capitano Cross… Fra sabbie, dune desertiche, sparatorie e momenti di pausa narrativa, Smith mescola insieme questi caratteri, regalandoci un gioiellino che riempirà i nostri momenti liberi.

La Trama di La Legge del deserto:

Hazel Bannock è una ricchissima imprenditrice di petrolio in uno sperduto pozzo del Medio Oriente un tempo abbandonato dalla Shell. La difesa della piattaforma è affidata agli uomini di Hector Cross, militare senza paura . Ma un giorno la giovane figli di Hazel viene rapita da terroristi e presa in ostaggio… Hazel  a questo punto sa che solo Cross può liberare sua figlia in poco tempo e viva.

Gabriele Scardocci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.