Oscar 2011: Il discorso del re batte tutti, facebook ko


A trionfare agli Oscar 2011 è “Il discorso del Re”, il miglior film della stagione. Premiati come miglior attori protagonisti, Colin Firth, che ha interpretato il re balbuziente Giorgio VI d’Inghilterrra, e Natalie Portman, volto mirabile del “Cigno nero”.

Il dramma storico di Tom Hooper conquista quattro delle preziose statuine, di cui tre per i premi maggiori (vince anche per la miglior regia e la migliore sceneggiatura originale).

La pellicola, prodotta con un budget di 13 milioni di dollari, ha stupefatto tutti, per l’assenza di qualsiasi tentativo di effetti speciali e per aver concentrato il lavoro sul racconto, sugli sforzi faticosi del re per migliorare la sua balbuzie e sulla figura di uno stravagante logopedista. L’interpretazione di Colin Firth, ha piacevolmente emozionato tutti, pubblico e critica colta e l’attore dichiara: “Ho la sensazione che la mia carriera abbia raggiunto il picco”.

Il premio come miglior documentario va a “Inside job” di Charler H. Ferguson, un film sulla crisi della finanza.

Il grande sconfitto di quest’ultima edizione degli Oscar è il film “The Social Network”, la pellicola su Facebook, che comunque riporta a casa tre premi: miglior colonna sonora, miglior sceneggiatura non originale e miglior montaggio.

L’altro favorito del pubblico, “Inception“, si è aggiudicato quattro premi tecnici: fotografia, effetti visivi, montaggio sonoro e mixaggio sonoro.  Miglior film straniero è stato decretato il danese, “In un mondo migliore“, mentre il premio come miglior film d’animazione è andato, come previsto, a “Toy Story 3″.

Cristina LucarelliUltime Notizie Flash su Instagram


Leggi altri articoli di Cinema e Spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close