Film da vedere 2011: Machete!


Film da vedere 2011- Nato come fake trailer del film GrindHouse, Machete ha avuto un tale impatto sul pubblico da costringere il regista a portarlo sul grande schermo in versione integrale. In esso sono presenti tutte le carratteristiche più peculiari di Robert Rodriguez come la violenza, il sangue ed il sesso;  il tutto riletto con quell’incredibile ironia pulp che solo il texano riesce ad esprimere. E’ una pellicola leggera, godibile, che trascende  dall’impegnato per attestarsi su livelli di divertimento comuni, in cui l’unico obiettivo del regista è quello di divertire e divertirsi. Da segnalare – oltre naturalmente agli ettolitri di sangue che scorrono durante il film – è la perfetta caratterizzazione delle protagoniste femminili. Esse infatti non sono solo donne del desiderio bellissime ed irraggiungibili ma anche delle killer spietate, pronte a tutto per raggiungere il proprio scopo.

Trailer Machete

LA TRAMA

Machete è la storia di una vendetta. Il protagonista (interpretato da Danny Trejo) è un ex agente federale messicano – che parla poco ma pesantemente – assoldato per uccidere un senatore (Un Robert De Niro migliore rispetto ad i suoi ultimi film). Quando però il governo lo tradisce, lui – assieme al fratello prete Padre (Cheech Marin) – pianifica una terribile vendetta contro i suoi ex datori di lavoro. Con l’aiuto della camionista Luz (la bella e letale Michelle Rodriguez), si troverà ad affrontare Booth, i suoi killer e soprattutto Sartana Rivera (Jessica Alba), una stupenda e perversa guardia di confine che comanda  una sorta di esercito. Il tutto per arrivare a Torrez (Stevan Seagal), il grande boss della droga che aveva cercato di ucciderlo.


Leggi altri articoli di Cinema e Spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close