Ricky Martin rivelazione choc: “Ero omofobo”

Dopo il coming out del 2010, la popstar portoricana Ricky Martin ha dichiarato che per un periodo della sua adolescenza è stato un omofobo

Ennesima rivelazione shock per Ricky Martin, la pop star che nel 2010 si era dichiarata omosessuale. Stavolta il cantante portoricano ha affermato in un’intervista di avere  avuto un passato da omofobo.

Ricky Martin continua a far parlare di sè e della sua omosessualità. Questa volta il cantante portoricano, in un’intervista al settimanale GQ Australia ha dichiarato di essere stato omofobo. In realtà quella di Ricky Martin, che aveva dichiarato la sua omosessualità nel 2010, era una strategia di difesa che consisteva nell’attaccare i gay per non ammettere di esserlo: “Guardando al passato mi rendo conto di essere stato prepotente con i gay. Avevo interiorizzato l’omofobia ma mi rendevo conto che lottavo con me stesso per scappare da questi sentimenti sbagliato”. Dopo il coming out Ricky Martin è diventato un uomo felice e tranquillo, che vive la sua vita con il compagno Carlos Gonzàlez e con i suoi due gemelli Valentino e Matteo, nati nel 2008 attraverso un utero in affitto. La pop star portoricana, che ha appena terminato un’esperienza televisiva con il programma “The Voice Of Australia” come giudice” non si è mai pentito della sua decisione, soprattutto per i suoi figli. Ha sempre manifestato la sua volontà di farli crescere in una casa priva di bugie, dove l’omosessualità non fosse vista come una cosa proibita: “Amo l’onestà e la verità. In Australia, la gente dice le cose come stanno, sempre”. Quando tre anni fa Ricky Martin dichiarò la sua omosessualità, si è trasformato in un riferimento per tutti coloro che hanno sempre avuto paura di rendere pubblico il fatto di essere gay per vergogna o per paura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.