Festival Internazionale del film di Roma, le ultime notizie

L’8 novembre inizierà il Festival Internazionale del film di Roma. Le ultime notizie narrano della partecipazione alla kermesse di alcuni film interessanti. Insieme alla presentazione dei titoli a di questa che è la decima edizione è stata resa nota anche l’adesione alla campagna contro l’omofobia e il bullismo. “Le Cose cambiano” e “La Prima Scuola” sono i nomi delle campagne interessate ai temi. Anche quest’anno il programma è ricchissimo. Ecco alcuni dei principali lungometraggi che parteciperanno al concorso nella sezione parallela denominata Alice nella città. Evento Speciale fuori concorso è “Marina” di Stijn Coninx, co-produzione italo-belga presentata in anteprima nella capitale. Nel cast spiccano Luigi Lo Cascio e Donatella Finocchiaro (in foto). Anche un documentario presente alla mostra: è “Container 158”, di Stefano Liberti ed Enrico Parenti. La pellicola segue le vicende quotidiane degli abitanti di un campo rom. Altre opere che verranno presentate al Festival Internazionale del film di Roma, sono “Patema Inverted” e “Heart of Lion”. Ognuno di loro tratta una tematica particolare e di grande attualità. “Heart of Lion” è una delle pellicole più controverse e che farà discutere: narra di un amore tormentato tra un leader di una banda di neo nazisti per una ragazza che ha un figlio di colore. Quest’ultimo film è già stato presentato al Festival di Toronto e di Montreal ed è il secondo film finlandese che partecipa al concorso ufficiale (il primo è “The Disciple”, candidato anche all’Oscar). “Heart of Lion” è l’ultimo lavoro di Dome Karukoski (già in concorso nel 2008 con “The home of dark Butterflies”): uno dei registi finlandesi più apprezzati in patria. Il film ha ottenuto buone recensioni e siamo tutti ansiosi di vederlo anche qui a Roma. Altra opera degna di nota è “Patema Inverted”, di Yasuhiro Yoshiura. L’anime è ambientato in un mondo sotterraneo dove le persone vivono in spazi oscuri. Nonostante tutto, la loro è un’esistenza tranquilla, ma ben presto quello che sembra un regno felice si trasforma quando la giovane Principessa si addentra nei luoghi più pericolosi della città di Patema ed entra in contatto con segreti inimmaginabili. Yoshiura, già autore di pellicole quali “Time of Eve” e “Pale Cocoon”, definisce questa sua nuova opera di animazione semplicemente la storia di un eccentrico incontro tra un ragazzo e una ragazza. Insomma, questa decima edizione del Festival Internazionale del film di Roma si sta avvicinando e le pellicole in concorso, così come gli ospiti, si preannunciano come sempre stimolanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.