Monica Bellucci riceve il premio Virna Lisi da Tornatore, continua la difesa e va oltre (Foto)

Monica Bellucci è stata tra le prime attrici a difendere Giuseppe Tornatore dalle accuse di molestie di Miriana Trevisan; aveva anticipato che avrebbe detto di più sapendo di dover ricevere in questi giorni dalle mani del regista il premio Virna Lisi. E così ha fatto, Monica Bellucci ha difeso Tornatore anche davanti ai giornalisti e alle telecamere presenti, innescando una ulteriore polemica distinguendo le avances dalla violenza. Dopo aver ricevuto commossa il premio dedicato a un’icona italiana e internazionale, la Bellucci ha ringraziato ed è subito passata alla difesa a spada tratta dell’amico Giuseppe Tornatore. La diva ha raccontato che il suo incontro con lui è stato uno dei più importanti della sua vita, sia sul piano professionale che umano. A legarli un’amicizia ventennale. “Ho grande rispetto per questo grande regista e la sua famiglia” ha dichiarato la Bellucci iniziando il suo discorso.

Con Giuseppe ho lavorato cinque mesi per ‘Malena’, ho anche fatto con lui diversi spot pubblicitari e una piccola parte in ‘Baaria’ – ha proseguito l’attrice scacciando via le accuse degli ultimi giorni – E’ una persona eccezionale, siamo molto amici ed è una persona che consulto quando ho bisogno di un consiglio. Quando ho letto di questa accusa sono rimasta chiaramente stupita e ho pensato a lui e alla sua famiglia che conosco molto bene”. Mirian Trevisan è al momento l’unica ad accusare Tornatore di non essere stato un galantuomo.

L’accusa di Miriana Trevisana a Tornatore

Monica Bellucci ha anche aggiunto la sua opinione forte su tutto ciò che sta saltando fuori dal mondo del cinema: “Io credo che in qualsiasi ambiente di lavoro non ci sia donna al mondo che non conosca un gesto inopportuno di un uomo. Credo che le donne debbano imparare a difendersi molto presto dallo sguardo indiscreto e dagli atteggiamenti sgradevoli –  concludendo – Sono molto felice che le mie figlie siano nate in un periodo storico come questo in cui le donne cominciano a parlare, a uscire dalla paura. E trovano finalmente il coraggio di esprimersi. Credo che le donne stiano ancora imparando a essere libere. E quindi, ripeto, sono felice che le mie figlie vivano un’epoca in cui il coraggio sta venendo fuori”. Monica Bellucci non chiude certo gli occhi dinanzi alla realtà, all’evidenza, ma su Tornatore non ha dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.