David di Donatello 2021: tutti i vincitori, Checco Zalone batte Laura Pausini

Dopo una edizione fatta interamente in videoconferenza, il premio David di Donatello 2021 ha finalmente rivisto tutti i candidati in gara di presenza nello studio Fabrizio Frizzi a Roma. Per poter permettere il distanziamento, inoltre, Carlo Conti ha introdotto al pubblico una seconda location – il teatro dell’Opera di Roma – che ha accolto i candidati alle categorie di backstage. La serata evento ricca di emozioni e di discorsi dedicati alle vittime del covid e al settore dello spettacolo fermato dalle norme sanitarie, è stato terreno anche di alcuni colpi di scena davvero inattesi.

Uno dei tanti è stata la premiazione del Miglior Canzone Originale. Alla suddetta categoria, infatti, era candidata Laura Pausini con il brano “Io sì (Seen)”, la colonna sonora del film Netflix “La vita davanti a sè” già premiato con un Golden Globe ed una candidatura agli Oscar 2021. L’ennesima candidatura – questa dei David 2021 – che per la Pausini non si è trasformata in vittoria: a poter alzare al cielo la statuetta al suo posto è stato il brano “Immigrato”, colonna sonora del film “Tolo Tolo” di cui lo stesso Luca Medici (Checco Zalone) è interprete ed autore. Un risultato che ha destato qualche sconcerto anche sui social…

David di Donatello 2021: tutti i vincitori

Colpi di scena a parte, scopriamo insieme l’elenco dei film e degli artisti premiati ai David di Donatello 2021 nel corso della serata evento andata in onda l’11 maggio 2021 su Rai Uno. Partiamo dagli attori: Matilda De Angelis ha vinto come Miglior attrice non protagonista per “L’Incredibile storia dell’Isola delle rose”; a Fabrizio Bentivoglio il premio come Miglior attore non protagonista sempre per “L’Incredibile storia dell’Isola delle rose”; Miglior attrice protagonista è stata Sophia Loren per “La vita davanti a sè”; Miglior attore protagonista è Elio Germano per “Volevo nascondermi”.

Nel corso della serata, altre celebrità sono state omaggiati di alcuni premio speciali: David Speciale a Monica Bellucci – che ha fatto il suo discorso in collegamento – e a Diego Abbatantuono. Premio alla carriera a Sandra Milo che, durante il suo discorso, ha ironicamente chiosato: “Non è mai troppo tardi per ricevere un premio!“.

Sempre a proposito di statuette speciali, una seconda statuetta è andata al film “Tolo tolo” che – oltre ad aver ricevuto il premio per la Miglior Canzone Originale – si porta a casa anche il David dello Spettatori (riconoscimento assegnato per aver veduto più biglietti al botteghino).

Miglior film italiano per i David di Donatello 2021 è stato eletto “Volevo nascondermi” mentre Miglior film straniero è stato “1977” di Sam Mendes. Fra i premi degli di ulteriore nota, ben due segnalazioni d’onore: il premio a Pietro Castellitto come Miglior regista esordiente e Miglior sceneggiature originale andata allo scomparso Mattia Torre per la pellicola “Figli”. A ritirare quest’ultimo premio, è stata la figlia Emma Torre di soli 12 anni. Questo è stato il suo discorso: “Complimenti a mio padre che è riuscito a vincere questo premio anche se non c’è più […] Dedico il premio a mio fratellino Nico e a mia mamma che non si arrende mai. Questo film parla di famiglie sole e bambini che nascono, ringrazio le ostetriche e i medici che non fanno volare via le persone. Bravo papà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.